domenica 30 dicembre 2012

Juventus 115 e lode di Maner Palma

La “Vecchia Signora” ha festeggiato il suo 115esimo compleanno e lo ha fatto nell’unico modo che conosce: vincendo. Lo scudetto della rinascita che Conte e i suoi hanno regalato al popolo bianconero ha rappresentato un autentico ritorno a casa. Maner Palma in - Juventus 115 e lode, Priuli&Verlucca - ripercorre la cavalcata vincente del 30esimo scudetto juventino legandola ai valori, alla storia e agli uomini della Signora, perché: “la Juventus non è soltanto una squadra di calcio, ma un modo di intendere la vita”.

Un volume ricco di foto - oltre 200 immagini a colori e in b/n -, di statistiche, di aneddoti e della storia del club più amato d’Italia. Il libro si apre con le schede della rosa 2012-13, i protagonisti dell’ultimo scudetto ed i nuovi arrivati, tutti già sintonizzati al verbo della società: vincere, perché come recita il motto del ‘presidentissimo’ Boniperti: “vincere non è importante, è l’unica cosa che conta”.


Quindi segue la storia del club, che il prestigioso genetliaco rende sempre più importante e che - sottolinea l’autore - non tramonta mai proprio perché si chiama «Juventus», cioè, secondo l’etimologia latina, gioventù. Ecco allora la foto della famosa panchina dove si costituì lo ‘Sport Club Juventus’ poi divenuta Juventus F.C., quindi quella del primo scudetto, poi le prime formazioni e la famiglia Agnelli che di questa storia rappresenta il passato, il presente e il futuro. Giusto spazio trova la testimonianza dell’impegno nel sociale della società. I progetti sostenuti e gli obiettivi raggiunti a favore dell’infanzia e dei giovani.


Un tuffo nella storia, è quello che il libro di Maner Palma permette di compiere. Sfogliando le 224 pagine che compongono l’opera, osservando le foto e leggendo le analisi e le statistiche si viene rapiti dai tanti momenti di gloria della Juventus e dai suoi fuoriclasse -  Scirea su tutti - che con la sua classe, eleganza e correttezza ne ha incarnato i tratti, lo stile.

Un libro capace di emozionare, come capitava all’Avvocato Agnelli: “mi emoziono - affermava - perfino quando leggo sul giornale la lettera «J» in qualche titolo. Penso subito alla Juve”. Il cuore del lavoro è dedicato allo scudetto dei record: il 30esimo sul campo. Sentenzia l’autore: “probabilmente il più bello ed il più significativo, giunto dopo sei anni di dure sofferenze dalle quali il popolo juventino si è definitivamente liberato”. Naturalmente una dedica speciale è riservata alla bandiera bianconera di ogni tempo: Alessandro Del Piero. I suoi record, le sue vittorie, il suo comportamento esemplare lo hanno reso, al di là della maglia, lo sportivo più amato dagli italiani.
Ma la Juve, ricorda Maner Palma è stata ed è serbatoio per le vittorie azzurre. Ecco quindi un capitolo dal titolo celebrativo: Regina del Mondo.

L’autore presenta poi i suoi 11 campioni preferiti tra i tanti che hanno indossato la maglia della Juve: Bigatto,Combi,Boniperti,Sivori,Furino,Scirea,Platini,Conte,Nedved,Del Piero e Buffon. 
Seguono le foto delle 30 formazioni campioni d’Italia, dal periodo pionieristico a quello moderno, fino ai giorni nostri. Un insieme di curiosità tra cui gli inni - il primo e l’attuale -, confronti statistici ed il riassunto dei trofei conquistati, concludono un’opera quanto mai completa e ricca di forti suggestioni.

Alessandro Sartore

Nessun commento:

Posta un commento