sabato 16 marzo 2013

1962 Girone B: Cile-Italia 2-0

Giocatori cileni a terra, proteste degli italiani
(www.calcioalpallone.com)
E' passata alla storia come “la battaglia di Santiago” a causa delle quantomeno discutibili decisioni dell'arbitro, l'inglese Aston, che hanno penalizzato non poco l'Italia. E' la seconda partita del girone, gli azzurri ci arrivano dopo uno 0-0 contro la Germania Ovest all'esordio, mentre il Cile padrone di casa ha battuto agevolmente la Svizzera: 3-1. Il clima si fa subito infuocato, con l'Italia che rimane in nove (a dire il vero le espulsioni di Ferrini e David sembrano esserci, il problema vero è che la terna non applica lo stesso metro arbitrale nei confronti dei cileni) e poi nella ripresa subisce due reti dai cileni. Il 3-0 alla Svizzera nell'ultima gara diventa inutile: ai quarti avanzano Germania Ovest e Cile. Aston a parte, comunque, non ci è sembrata un'Italia trascendentale, forse penalizzata dai troppi cambi operati dalla conduzione tecnica composta dal duo Mazza-Ferrari rispetto alla gara con i tedeschi (su tutte le esclusioni di Rivera, Maldini e Sivori).


Cile: Escuti, Eyzaguirre, Navarro, Contreras, R. Sanchez, Rojas, Ramirez, Toro, Landa, Fouilloux, L. Sanchez.
Italia: Mattrel, David, Robotti, Tumburus, Janich, Salvadore, Mora, Maschio, Altafini, Ferrini, Menichelli.

Primo tempo
3' tiro-cross di Menichelli da sinistra, para Escuti.
4' Altafini, lanciato da Maschio, calcia sul primo palo, il portiere cileno blocca.
5' Maschio ferma Rojas, arriva Ferrini che sembra scalciare da dietro Rojas. Intanto, L. Sanchez va a terra. L'arbitro Aston fatica a domare il parapiglia. Primi segnali di un clima rovente.
Ferrini espulso e portato fuori dal campo
(www.wikipedia.it)
7' fallo di Landa da dietro, che scalcia Ferrini: il giocatore italiano reagisce e nel frattempo le immagini mostrano L. Sachez che sferra una manata a Maschio. Si accende una mini-rissa con tanto di invasione di campo di alcuni spettatori. L'arbitro Aston riesce a riportare, dopo un paio di minuti la calma. Ferrini viene espulso. Per quanto riguarda L. Sanchez, Aston si reca dai due guardalinee, ma nessuno ha visto niente e il gioco prosegue. Il gioco ricomincia al 13' con un calcio di punizione per il Cile.
15' fallo di Maschio su Eyzaguirre, che rimane a terra per un paio di minuti. La partita è spezzettata, il ritmo bassissimo, i cileni abbozzano un tortuoso, ma improduttivo, possesso palla. Gli italiani si chiudono in difesa senza soffrire.
22' punizione di L. Sanchez da sinistra tra le braccia di Mattrel.
23' Rojas, tiro da fuori palla a lato.
36' palla gol per l'Italia. Rimessa laterale di Menichelli, cross da sinistra di Mora, Altafini di testa, nel cuore dell'area piccola, devia la palla che però sfila a lato.
41' contrasto tra L. Sanchez e David vicino alla bandierina del calcio d'angolo, sul lato destro della difesa italiana. L. Sanchez scivola, da terra cerca di controllare il pallone, David prende un po' la palla e un po' la gamba dell'avversario. Forse ci starebbe una punizione per i cileni, ma L. Sanchez si alza e colpisce con una manata il volto di David. Il giocatore italiano cade a terra, il gioco si ferma. Si accende un'altra mini-rissa, con un nugolo di persone (giocatori, dirigenti, addetti ai lavori, addirittura forze dell'ordine) intorno a David, che è sempre a terra. Aston non prende alcuna decisione nei confronti di L. Sanchez e decreta una punizione per il Cile. Si riprende al 45'.
48' lato destro dell'attacco italiano, David interviene a gamba tesa su un rilancio della difesa cilena, ma colpisce L. Sanchez. Il giocatore cileno cade a terra, David viene espulso. L'Italia è in nove uomini.
50' inserimento di Robotti sul lato sinistro dell'area cilena, diagonale forte, Navarro riesce a respingere.

Secondo tempo
6' cross di Contreras, testa di Ramirez dal limite, para a terra Mattrel.
9' Toro supera un giocatore italiano al limite, tiro da fuori, la palla esce di poco, alta sulla traversa.
12' punizione di L. Sanchez, Mattrel vole e mette in angolo. Adesso il Cile pressa di più, l'Italia in nove non può far altro che difendersi.
22' Mora tenta un'azione personale, ma viene fermato da Rojas, che poi lo calpesta. Aston lascia ancora correre.
33' GOL CILE fallo di Maschio sul lato destro sinistro dell'attacco cileno: punizione di Contreras, la palla spiove nell'area piccola, Mattrel respinge di pugno verso sinistra, interviene Ramirez, che con una palombella di testa supera l'intervento di due difensori italiani e segna.
34' Ramirez per Rojas, il centrocampista cileno avanza palla al piede, serve Landa, che scarta Mattrel e realizza, ma il guardalinee annulla per fuorigioco.
36' diagonale di Toro da sinistra, para Mattrel.
38' Rojas pesca Fouilloux sulla destra, tiro violento da dentro l'area, Mattrel devia con una mano.
39' Mora supera Toro nel cerchio di centrocampo, il giocatore cileno si appende ai pantaloncini di Mora da dietro e lo atterra. Nuovo parapiglia. Aston incredibilmente ancora non vede niente e lascia correre.
40' Ramirez lancia Toro per vie centrali, lunga corsa del giocatore cileno e tiro dal limite, la palla esce di pochissimo.
44' contropiede di Fouilloux, che serve in mezzo Landa, Mattrel neutralizza.
46' GOL CILE Contreras serve centralmente Toro, gran tiro da fuori, palla nell'angolino: 2-0.
47' altro scontro tra Mora ed Eyzaguirre sulla fascia sinistra della difesa azzurra, si accende un altro battibecco. Aston fischia la fine.

L'arbitro inglese Aston mostra il cartellino a un giocatore italiano

LE PAGELLE CILE
IL MIGLIORE CONTRERAS 6,5: propizia il primo gol di Ramirez e serve l'assist per il 2-0 di Toro. Si vede poco, ma quando lo fa, purtroppo per l'Italia, lascia il segno.
Rojas 6,5: diversi errori in fase di appoggio, ma tantissima quantità, è il motore del centrocampo cileno.
L. Sanchez 5: è quello che più di tutti contribuisce a creare un clima di tensione generale. Con la Svizzera aveva segnato due reti, ma contro l'Italia brilla davvero poco.

LE PAGELLE ITALIA
IL MIGLIORE MORA 6,5: il capitano azzurro non si dà mai per vinto, lotta su ogni pallone, si sbatte in diverse zone del campo, cerca di trasmettere ai compagni coraggio e fiducia.
Altafini 6: gli arrivano pochissimi palloni e nel secondo tempo soprattutto resta un avamposto isolatissimo. Quando però ha l'occasione, dimostra di saperci fare e non poco: ha fisico, un buon dribbling e ottimi fondamentali. Si vede che i cileni lo temono. Peccato per quel colpo di testa terminato a lato nel primo tempo: se la palla fosse entrata, forse la storia sarebbe andata diversamente.
David 5: subisce una manata di L. Sanchez che l'arbitro non vede. Poi qualche minuto dopo pare evidente il suo intervento a gamba tesa, che costa la seconda espulsione per gli azzurri.
Ferrini 5: vedi David. Espulsione per fallo di reazione, cade anche lui nella “trappola” cilena.
Niccolò Mello

Alcune immagini della “battaglia di Santiago”

Nessun commento:

Posta un commento