domenica 29 settembre 2013

1970 Girone B: Italia-Svezia 1-0

Il match winner Domenghini
(www.peperonity.com)
Esordio positivo per l'Italia nel Mondiale 1970: gli azzurri battono la Svezia 1-0. La partita è tutt'altro che indimenticabile: passata in vantaggio con un gol di Domenghini, che approfitta di una “papera” del portiere svedese Hellstroem, l'Italia va al piccolo trotto, sprecando alcune ghiotte opportunità di raddoppiare con un Riva stranamente impreciso. In panchina per tutta la partita Gianni Rivera, ottima la prestazione di Mazzola, suo “rivale” in cabina di regia.


Italia: Albertosi, Burgnich, Facchetti, Bertini, Niccolai (pt 37' Rosato), Cera, Domenghini, Mazzola, Boninsegna, De Sisti, Riva.
Svezia: Hellstroem, Kronqvist, Grip, Axelsson, Nordqvist, Svensson, Olsson, Eriksson (st 12' Ejderstedt), Kindvall, Larsson (st 32' Nicklasson), Grahn.

Primo tempo
7' splendido doppio dribbling di Mazzola sulla trequarti, cross in area sul palo lontano, colpo di testa di Boninsegna per Riva, che però non riesce a deviare nel modo migliore: la palla si stampa sul palo.
11' GOL ITALIA corner da sinistra, batte Domenghini. Palla indietro per Facchetti, che la restituisce a Domenghini, nel frattempo salito a ricevere. Domenghini avanza verso il limite dell'area e scaglia un destro violento sul primo palo, che passa sotto il corpo di Hellstroem e si infila in rete.
15' palla in verticale di De Sisti per Boninsegna, da questi lancio a sinistra per lo scatto di Riva, che entra in area, va sul fondo, supera di forza due avversari, ma al momento del tiro viene murato dall'intervento in scivolata di un difensore.
20' si vede anche la Svezia, con un doppio tentativo di Kindvall e Svensson respinto dalla difesa italiana. Gli azzurri finora impeccabili in fase difensiva.
25' lancio di Burgnich a destra per Domenghini, cross dal fondo per Riva, il centravanti italiano è un po' defilato, ma di testa tenta ugualmente di indirizzare verso la porta: para Hellstroem.
31' Boninsegna cerca la gloria personale, scarta un avversario e dal limite fa partire un diagonale un po' strozzato, pallone sul fondo.
33' Niccolai subisce un infortunio e resta fuori un paio di minuti.
35' Kindvall si libera al tiro fuori area, sul lato mancino: conclusione potente sull'esterno della rete.
37' Niccolai rientra zoppicando, ma non ce la fa: al suo posto entra Rosato.
39' azione personale di Riva, che parte dalla sua metàcampo, semina un paio di avversari e tenta poi di calciare da lontano, ma viene fermato dalla difesa svedese.
Boninsegna, Burgnich e Riva
(www.ilsole24ore.com)
42' Boninsegna recupera un buon pallone a sinistra, va sul fondo e crossa per l'accorrente Riva, che non riesce a coordinarsi benissimo: ne esce un tiro fiacco che Hellstroem controlla.
43' Domenghini mette in mezzo per De Sisti, gran pallone in verticale per Riva che calcia di sinistro in corsa, ma manda incredibilmente alto.
45' ancora Boninsegna suggerisce per Riva, che si libera di forza di un paio di uomini e scocca un diagonale sul palo lontano: palla sul fondo.

Secondo tempo
7' buona occasione per la Svezia. Cross da sinistra di Kronqvist, pallone a Larsson a centro area, ma il suo tiro è sporco ed esce sul fondo.
20' lancio di De Sisti a sinistra per Boninsegna, che prende la difesa svedese di sorpresa e si invola verso la porta, la sua conclusione viene però ribattuta da un difensore.
23' inserimento centrale di Mazzola, che arriva al limite e calcia verso la porta: tiro centrale, Hellstroem neutralizza.
28' Mazzola lancia Boninsegna, che resiste a un difensore e calcia sul primo palo: fuori.
29' Rosato appoggia a De Sisti, da questi a Domenghini, che accelera all'improvviso e lascia partire un fendente velenoso, palla sul fondo non di molto.
38' Bertini perde una sanguinosa palla poco prima di metàcampo, lancio di Grahn per Kindvall, che è solo, scarta Albertosi e segna. L'arbitro però annulla per fuorigioco. Kindvall si dispera.
41' Mazzola apre per Bertini, cross dalla trequarti in mezzo all'area per Riva, che di testa prova a indirizzare verso la porta: pallone altissimo.
42' splendido assist in verticale di Mazzola per Riva, che calcia in corsa sul primo palo, ma manda a lato. Occasione d'oro sciupata.
45' cross di Facchetti da destra, colpo di testa di Riva centrale, para Hellstroem.

LE PAGELLE ITALIA
IL MIGLIORE DOMENGHINI 7: è l'uomo del match. Segna il gol della vittoria con la complicità di Hellstroem e quando decide di accelerare semina il panico: un paio di bei cross e un'altra conclusione velenosissima terminata a lato.
Pierluigi Cera (www.solocalcio.com)
Mazzola 7: dopo un primo tempo a ritmi bassi, nel secondo cresce e prende in mano il gioco dell'Italia. Non sempre precisissimo in fase di rifinitura, però tocca un mare di palloni, non ne spreca mezzo e a volte cerca anche l'assolo personale, senza fortuna. L'assist finale a Riva è una gemma.
Cera 6,5: un muro in difesa, non lascia passare un refolo di vento. Insuperabile nell'uno contro uno, bravo a dirigere il reparto. Positive anche le prove dei compagni Burgnich, Facchetti e Rosato.
Boninsegna 6: cerca moltissimo Riva, ma raramente i due riescono a combinare in modo fruttifero, forse perché il bomber azzurro ha un po' le polveri bagnate.
Riva 5: si vede che è forte, perché quando parte è un carrarmato. Si vede che è temuto, perché gli svedesi non lo lasciano libero un secondo. Però spreca almeno tre occasioni nitide per raddoppiare e alla lunga si intristisce. Giornata no.

LE PAGELLE SVEZIA
IL MIGLIORE OLSSON 6,5: ha il duro compito di marcare Riva. Un po' per demeriti dell'azzurro, un po' per meriti suoi (spesso è lo svedese a vincere i contrasti) assolve in pieno il suo dovere.
Kindvall 5: fiore all'occhiello dell'attacco svedese, si ricorda per un gran tiro terminato fuori e per quel gol annullato. Per il resto, Cera e Rosato lo anticipano sistematicamente.
Hellstroem 5: un solo errore evidente, ma decisivo: il tiro di Domenghini è teso, ma non pare irresistibile. Eppure gli passa sotto la pancia e si infila in rete. Per colpa di questo gol la Svezia sarà eliminata dal Mondiale...
Niccolò Mello




Scampoli di gara

Nessun commento:

Posta un commento