mercoledì 30 ottobre 2013

1970 Semifinali: Italia-Germania Ovest 4-3

Le formazioni schierate prima del via
(www.ansa.it)
Da molti è stata indicata come "la partita del secolo". La semifinale del Mondiale 1970, Italia-Germania Ovest 4-3, regala molte emozioni (ben cinque reti vengono segnate nei tempi supplementari), anche se sul piano tecnico forse non vale altre partite viste nei Campionati del Mondo. Il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio: l'Italia è stata brava a chiudersi per poi ripartire in ficcanti contropiedi e non ha mollato la presa dopo il beffardo pareggio tedesco e l'iniziale vantaggio di Muller nei supplementari; la Germania Ovest ha avuto più occasioni, fermata o dal palo o dagli interventi di un grande Albertosi.


Italia: Albertosi - Cera - Burgnich, Rosato (sts 1' Poletti), Facchetti - Bertini, Mazzola (st 1' Rivera), De Sisti- Domenghini, Boninsegna, Riva.
Germania Ovest: Maier - Schnellinger - Vogts, Schulz, Patzke (st 21' Held) - Grabowski, Beckenbauer, Overath, Lohr (st 7' Libuda) - Seeler, Muller.

Primo tempo
7' GOL ITALIA De Sisti allunga per Boninsegna che tenta uno scambio con Riva, la palla viene rimpallata da un giocatore tedesco e torna a Boninsegna, che dal limite prende la mira e fa secco Maier.
9' punizione per la Germania Ovest. Batte Beckenbauer, palla profonda per Muller, anticipato all'ultimo di piede da Albertosi.
21' Beckenbauer suggerisce per Muller, da questi a Vogts, tiro un po' velleitario da fuori, palla sul fondo. Finora l'Italia controlla il vantaggio senza rischi, partita a ritmi blandi.
22' conclusione di Domenghini da molto distante, Maier blocca in due tempi.
23' Mazzola per Boninsegna, fermato da Vogts, la palla giunge a Riva sul lato sinistro dell'area, conclusione forte, palla sull'esterno della rete.
27' Overath ci prova dal limite, sinistro morbido e centrale, para Albertosi.
29' tentativo di Patzke da lontano, il tiro viene rimpallato in area, Muller si libera della marcatura di Rosato e calcia senza pensarci verso l'angolino, pallone fuori di pochissimo.
Un'uscita sicura di Albertosi
(www.storiedicalcio.altervista.org)
33' Vogts sul lato destro di centrocampo appoggia centralmente a Grabowski, che avanza di qualche metro e lascia partire una staffilata violentissima, la palla prende uno strano effetto, colpo di reni strepitoso di Albertosi che toglie la palla da sotto la traversa e mette in angolo. La Germania ora meriterebbe il pari.
36' da Overath a Beckenbauer, rasoiata secca da fuori, palla a lato di un metro.
40' punizione di Domenghini da destra, colpo di testa di Riva, palla sul fondo.
42' rinvio lunghissimo di Albertosi oltre la trequarti, colpo di testa di Domenghini per Boninsegna, un rimpallo favorisce Riva che in spaccata indirizza verso la porta, prodigioso riflesso di Maier che in tuffo devia in angolo. Il tiro di Riva sembrava comunque fuori dallo specchio della porta.
43' ancora Riva a sinistra, diagonale un po' strozzato, palla sul fondo.
45' punizione dal limite per l'Italia, dopo un fallo di Schnellinger su Mazzola: batte Riva e la barriera respinge, ci riprova Bertini, conclusione un po' telefonata, Maier abbranca facilmente. Il portiere tedesco, nel rinviare, tiene la palla in mano più dei quattro secondi consentiti e l'arbitro accorda un calcio di punizione all'Italia dentro l'area di rigore: Mazzola tocca per Riva, conclusione respinta dalla barriera.

Secondo tempo
3' lancio in area di Beckenbauer per Seeler, Rosato scivola, tiro piatto di Seeler, Albertosi para.
5' splendida galoppata sulla destra di Domenghini, che semina Overath e crossa sul palo lontano, colpo di testa in tuffo di Riva, para Maier.
6' cross da destra di Schnellinger, tentativo di Seeler in mezza rovesciata, a lato non di molto.
10' azione insistita dei tedeschi, Overath ci prova dal limite, fuori di poco.
12' Rivera, entrato a inizio secondo tempo per Mazzola, recupera una buona palla a centrocampo, avanza con decisione, triangola con Riva e dal limite cerca di piazzare il pallone: ne esce un tiro debole che Maier blocca a terra.
17' fallo di Rosato su Muller. Batte Beckenbauer, sempre per Muller, velo del centravanti tedesco per Grabowski che è solo davanti ad Albertosi, ma il suo diagonale è largo.
18' Rivera apre a destra per Domenghini, cross deviato, Boninsegna manca di un soffio la deviazione sotto misura. Il match è più vibrante, le due squadre ribattono colpo su colpo.
19' spunto di Libuda, entrato per un evanescente Lohr, sul lato destro, tiro-cross insidioso, Albertosi è costretto a rifugiarsi in angolo. Dal corner, Burgnich mette fuori sul versante mancino dell'area; Bertini, pressato, appoggia indietro ad Albertosi, che esce a valanga per anticipare il falco Muller; recupera il pallone Grabowski, che crossa in mezzo all'area per Overath, tiro fortissimo a botta sicura, traversa piena e palla sul fondo. E' l'occasione migliore della Germania Ovest in tutto l'incontro.
20' scambio Libuda-Patzke-Beckenbauer, steso al limite dell'area da Cera con una spallata. Punizione di Overath per Held, tiro dal limite, fuori.
23' cross di Overath, Albertosi respinge, la palla a destra viene raccolta da Libuda, cross per Muller che viene ostacolato, il pallone giunge a Seeler che gira di prima intenzione, parata di Albertosi. La Germania Ovest spinge in modo deciso alla ricerca del pareggio.
24' Overath si destreggia bene sulla trequarti e serve in verticale Grabowski in area, tiro preciso, Albertosi è battuto, ma Rosato salva sulla linea, riprende Muller, che calcia alle stelle, disturbato al momento del tiro.
38' errore di Albertosi che rinvia addosso a Grabowski, la palla schizza verso la porta italiana sguarnita, Albertosi si getta in scivolata e riesce ad anticipare Muller. L'arbitro aveva comunque fischiato il fallo di Grabowski, che aveva disturbato il portiere italiano al momento del rinvio.
42' Rosato e Domenghini a terra si coprono il volto. Forse Muller ha colpito Domenghini. L'arbitro Yamasaki si consulta con il guardalinee e non prende alcuna sanzione. Il gioco prosegue.
Schnellinger ha appena realizzato l'1-1
(nonciclopedia.wikia.com)
43' cross da destra, da fondo campo, di Domenghini, Riva schiaccia di testa ma in modo debole, Maier non ha difficoltà a parare.
45' corner da sinistra per la Germania, cross di Held, imperioso stacco aereo di Seeler, splendido tuffo di Albertosi che leva la palla dall'incrocio.
47' GOL GERMANIA OVEST rimessa di Held dal lato sinistro dell'attacco tedesco per Grabowski, cross nell'area piccola, Schnellinger è lasciato colpevolmente solo dalla difesa italiana e al volo, di destro, infila l'angolino.

Primo tempo supplementare
1' cross di Libuda da destra, colpo di testa di Muller, Albertosi con una mano toglie il pallone dall'angolo basso.
4' GOL GERMANIA OVEST corner da destra di Libuda, testa di Seeler, Poletti cerca di controllare la sfera, ma si fa bruciare da Muller alle sue spalle; il centravanti tedesco, con un tocco maligno, elude l'intervento di Albertosi e mette in rete.
8' GOL ITALIA punizione per l'Italia nella trequarti offensiva, dopo un fallo di Vogts su Riva. Batte Rivera nell'area piccola, Held stoppa di petto ma non controlla, ne approfitta Burgnich che di potenza infilza Maier.
13' GOL ITALIA Rivera lancia a sinistra Domenghini, assist in mezzo per Riva al limite dell'area, dribbling secco su Schnellinger e diagonale a pelo d'erba sul palo lontano, dove Maier non può arrivare.

Muller brucia tutti e infila l'angolino: è 3-3
(www.adnkronos.com)
Secondo tempo supplementare
4' GOL GERMANIA OVEST Punizione dal limite dell'area italiana sul lato sinistro. Batte Overath, colpo di testa di Seeler, Albertosi vola e salva in corner. Dalla bandierina cross di Libuda, ancora Seeler prolunga di testa, Muller si tuffa e sempre di testa infila l'angolino. Rivera, appostato sul palo, non riesce a intervenire.
5' GOL ITALIA Lancio di Facchetti da centrocampo sul lato sinistro, scatto di Boninsegna, che brucia Schulz, entra in area e appoggia all'altezza del dischetto a Rivera; il giocatore del Milan disorienta Maier e realizza con un destro liftato.
12' De Sisti allarga a destra per Poletti, cross per Boninsegna, che manca di un niente la deviazione sottomisura.

LE PAGELLE ITALIA
Riva e Rivera esultano dopo il gol del 4-3
(curiosando708090.altervista.org)
IL MIGLIORE RIVERA 7,5: entra al posto di Mazzola a inizio secondo tempo. Nei tempi regolamentari gioca sottotono, sbagliando qualche pallone e andando al piccolo trotto. Nei supplementari si trasforma e diventa il protagonista principale del successo azzurro: prima pesca Burgnich in area per il gol del 2-2; poi avvia l'azione del 3-2 di Riva con una splendida apertura per Domenghini; e infine, realizza il 4-3 finale con un tocco felpato. Unico neo: il mancato intervento sul momentaneo 3-3 di Muller. Non sembra fare del dinamismo un punto di forza, ma i suoi piedi al miele bastano e avanzano.
Burgnich 7: insieme a Rosato limita finché riesce il temutissimo Muller. Insuperabile nell'uno contro uno, efficace nel gioco aereo, lascia il segno anche in avanti, con il gol del 2-2 che rimette in carreggiata l'Italia.
Albertosi 7: un paio di errori gratuiti, ma anche una serie impressionante di parate decisive. Fiacca tutti i tentativi di rimonta tedeschi nel secondo tempo e nei supplementari si fa ancora notare sul colosso Seeler.
Boninsegna 7: realizza un gol - il primo - con una violenta cannonata da fuori. Poi gioca moltissimo al servizio della squadra e nel finale offre a Rivera il cioccolatino decisivo.
Riva 6,5: il gol del 3-2 è stupendo, per coordinazione, potenza e precisione. Gioca una gara generosa, sempre in prima linea, battagliando alla pari con il mastino Vogts.

LE PAGELLE GERMANIA OVEST
IL MIGLIORE MULLER 7,5: il voto non è solo una conseguenza dei due gol, di spietato opportunismo, che fanno vedere i sorci verdi all'Italia. Muller dimostra di essere centravanti di grande classe: lotta su ogni pallone, non si dà mai per vinto, si procura un sacco di punizioni. Un cobra che in area sembra davvero non temere confronti con nessuno.
Schnellinger 7: tiene la Germania agganciata alla partita con il gol dell'1-1 e in difesa dimostra una volta di più di sapersela cavare sia da libero staccato, alle spalle dei marcatori, che da difensore sinistro.
Beckenbauer 6,5: come Rivera non corre tantissimo, però denota intelligenza sopraffina e sbaglia pochissimi palloni, anche se è meno dominante di altre volte. La maggior parte delle azioni tedesche, in ogni caso, transita dai suoi piedi. Nei supplementari gioca con un'evidente fasciatura al braccio destro, figlia probabilmente di uno scontro con Cera nei tempi regolamentari.
Overath 6,5: insieme a Beckenbauer, organizza tutto il gioco tedesco. Nel secondo tempo regolamentare, in particolare, sembra il più ispirato dei suoi, con alcune verticalizzazioni da applausi e una traversa che ancora grida vendetta.
Niccolò Mello

2 commenti:

  1. Rivera era sempre riposato, nel Milan come in nazionale e non solo per la staffetta con Mazzola.
    Continua a far credere in giro, che con lui dal primo minuti in campo avremmo potuto battere il Brasile spalmato di n°10 di Zagallo (sai Rivelino+Pelè+Jairzinho+Tostao, con in mediana Gersone e Clodoaldo). Abile nei dribbling con la palla, così come con la lingua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo Pietro, quel Brasile anche secondo me era imbattibile, con o senza Rivera. :)

      Elimina