venerdì 22 novembre 2013

1974 Prima fase: Olanda-Uruguay 2-0

Cruijff attorniato dalla difesa uruguayana
(footballpoetssociety.blogspot.com)
Pressing sistematico, raddoppi, occupazione totale degli spazi, sovrapposizioni e scambi di posizione continui: il Mondo e il Mondiale scoprono un calcio nuovo, detto “totale”. Lo pratica l'Olanda di Rinus Michels, forte di individualità straordinarie e di un gioco collettivo favoloso. A farne le spese, nell'esordio, è l'Uruguay, battuto 2-0 al termine di un incontro giocato di fatto a una sola porta. Gli olandesi sono dappertutto e i poveri sudamericani riescono raramente a passare la metàcampo. Non avevamo mai veduto ai Mondiali una differenza così marcata tra due formazioni. L'Uruguay riesce a limitare i danni, soltanto perché gli olandesi - questo è forse il loro unico piccolo neo - appaiono un po' troppo narcisi e non riescono sempre a tradurre in concrete azioni da gol l'enorme mole di gioco prodotta.


Olanda: Jongbloed - Suurbier, Rijsbergen, Haan, Krol - Jansen, Van Hanegem - Neeskens - Rep, Cruijff, Rensenbrink.
Uruguay: Mazurkiewicz - Jauregui, Masnik, Forlan, Montero, Pavoni, Esparrago, Rocha, Mantegazza, Morena, Cubilla (st 19' Milar).

Primo tempo
7' GOL OLANDA Spunto di Cruijff per vie centrali, il numero 14 olandese apre a destra per Suurbier, cross a centro are, colpo di testa di Rep che brucia tutti e realizza.
12' Cruijff recupera palla nella trequarti offensiva e serve Neeskens, che tenta il tiro da fuori, palla a lato. Pressing ferocissimo degli olandesi in ogni zona di campo, l'Uruguay non riesce a imbastire due passaggi di fila.
Un'azione di Jansen: l'Olanda è padrona del campo
(4dfoot.com)
34' fallo al limite dell'area su Rep, lanciato a rete. Punizione morbida di Van Hanegem, il pallone esce di pochissimo sul primo palo. L'Olanda è padrona del campo: i giocatori si scambiano posizione continuamente e girano benissimo la palla, senza mai farla toccare agli avversari, anche se non riescono a costruire pericolose azioni da rete.
36' Krol parte dal lato mancino e si accentra. Giunto quasi al limite, fa partire un destro a uscire che sfiora l'incrocio dei pali.
38' Cruijff recupera un altro pallone, allarga a destra per Jansen, cross dal fondo, sponda aerea di Rep a centro area per Suurbier, conclusione al volo, fuori.

Secondo tempo
1' Cubilla a centrocampo lancia Morena, che di prima intenzione pesca Rocha in area, diagonale di sinistro largo. Prima vera azione dell'Uruguay. Sarà anche l'ultima.
4' punizione di Krol da sinistra, palla a Van Hanegem, che triangola con Cruijff e fa partire un sinistro violento da dentro l'area, la palla esce sul primo palo non di molto.
7' Krol a destra serve in area Neeskens, che vince un contrasto e crossa nell'area piccola, Forlan riesce a sporcare il passaggio per Rep, Mazurkiewicz raccoglie quasi sulla linea.
11' scambio Cruijff-Suurbier a destra, palla al limite per Jansen, tiro un po' telefonato, Mazurkiewicz blocca.
13' triangolo per vie centrali tra Neeskens e Jansen, tiro alto dal limite di Neeskens.
16' Jansen recupera palla e lancia Cruijff, che si accentra e dal limite scarica un diagonale fortissimo sul palo lontano, grande intervento di Mazurkiewicz che si distende e devia in angolo.
Julio Montero, espulso
(solofutbol.cl)
22' espulso Montero per doppia ammonizione, dopo un fallaccio su Cruijff sulla trequarti.
25' cross da destra di Rep, Van Hanegem tocca per Rensenbrink che è solo davanti a Mazurkiewicz, ma calcia incredibilmente alto.
26' scatto bruciante a sinistra di Cruijff, che lascia sul posto il suo marcatore, entra in area e crossa, il passaggio viene intercettato. Recupera Jansen, che apre sul lato destro dell'area a Suurbier, tiro immediato, Mazurkiewicz riesce a bloccare.
27' ancora Cruijff lancia a destra Suurbier, cross per lo stesso Cruijff, nel frattempo salito all'altezza dell'area piccola per ricevere il passaggio di ritorno del compagno; il numero 14 olandese schiaccia di testa, ostacolato da Jauregui e il pallone si perde sul fondo. Con l'Uruguay in dieci, il forcing olandese è ancora più costante e le occasioni da rete adesso fioccano.
28' triangolo Cruijff-Rensenbrink-Cruijff, che segna da dentro l'area. L'arbitro però annulla per un gioco falloso di Cruijff su Jauregui.
30' punizione sul fronte destro dell'attacco olandese, palla in mezzo per Jansen al limite, conclusione rasoterra, palo pieno. La palla carambola sul versante sinistro dell'area, tiro di Van Hanegem, Mazurkiewicz si ritrova il pallone sulla linea, riuscendo ad anticipare il tapin di Cruijff.
42' GOL OLANDA Suurbier a destra serve sul lato opposto Van Hanegem, splendido filtrante in area per Rensenbrink; cross basso, all'altezza del dischetto del rigore, per Rep che è solo e non ha difficoltà a segnare.
44' traversone da fondo campo di Suurbier per Cruijff, che manca di un soffio l'impatto con il pallone nell'area piccola.

LE PAGELLE OLANDA
IL MIGLIORE CRUIJFF 7,5: non segna, ma è una spina perennemente conficcata nel fianco della difesa uruguayana. Dà il là al primo gol di Rep e le sue accelerazioni palla al piede sono devastanti. Appare e scompare in diverse zone del campo e ovunque porta pericoli. Semplicemente immarcabile.
Van Hanegem 7,5: regista solo di nome, perché molto spesso lo si trova in area pronto per piazzare la stoccata vincente. Sfiora la marcatura personale e si mette al servizio del collettivo, mettendo in mostra senso tattico e spiccata intelligenza. Meravigliosi certi scambi con Cruijff e ancora più geniale l'assist per Rensenbrink in occasione del 2-0 di Rep.
John Rep, doppietta decisiva
(pesclassicstats.freeforums.org)
Rep 7: non si vede moltissimo, però lascia il segno realizzando due reti da spietato opportunista. Menomale che in avanti c'è lui, bravo a finalizzare la mole di gioco dei suoi compagni.
Suurbier 7: un treno sulla corsia di destra, serve l'assist dell'1-0 e getta le premesse del raddoppio. Con Krol dà vita a una coppia di terzini davvero anomala: entrambi bravissimi a spingere su tutta la fascia e disimpegnarsi con bravura anche in mezzo.

LE PAGELLE URUGUAY
IL MIGLIORE MAZURKIEWICZ 6,5: difficile trovare un migliore in un Uruguay, che resta soffocato dalla ragnatela in arancione. Premiamo l'esperto portiere, sempre pronto a rintuzzare gli attacchi olandesi e artefice di una grande parata su un missile di Cruijff.
Cubilla 5: era stato uno dei protagonisti dell'ottimo Mondiale '70. Contro il superiore dinamismo e atletismo degli olandesi sparisce letteralmente dal campo.
Montero 4: gli attaccanti olandesi lo fanno a fettine. Lui, oramai esasperato, non trova di meglio che rifilare un pestone a Cruijff e guadagnare così anzitempo la strada degli spogliatoi.
Niccolò Mello


L'Olanda domina, Uruguay ko

Nessun commento:

Posta un commento