domenica 22 dicembre 2013

1974 Seconda fase: Germania Ovest-Svezia 4-2

Uli Hoeness, migliore in campo [http://rund-magazin.de]
Continua a non incantare la Germania Ovest, che però batte la Svezia 4-2 e conquista la seconda vittoria nel girone, in vista dello scontro decisivo dell'ultimo turno contro la Polonia. Beckenbauer e compagni vanno sotto 1-0 nel primo tempo, poi riescono a ribaltare la partita nonostante le amnesie difensive dello stopper Schwarzenbeck. L'uomo decisivo è Hoeness, che con i suoi strappi e le sue invenzioni trascina al successo la nazionale di Helmut Schoen.


Germania Ovest: Maier - Vogts, Schwarzenbeck, Beckenbauer, Breitner - Overath, Bonhof - Herzog (st 20' Grabowski), Hoeness, Holzenbein (st 38' Flohe) - Muller.
Svezia: Hellstroem - Olsson, Nordqvist, Grahn, Karlsson - Larsson (pt 34' Ejderstedt), Edstroem, Tapper, Torstensson - Sandberg, Augustsson.

Primo tempo
1' subito una chance per la Germania Ovest. Discesa di Bonhof a sinistra, palla a Overath, tiro a mezza altezza, para Hellstroem.
5' suggerimento in profondità di Hoeness per Muller, tiro di prima intenzione in area, Hellstroem blocca.
10' Muller nell'area piccola tocca lateralmente a Bonhof, che carica il destro ma calcia a lato. Germania Ovest convincente in queste prime battute.
12' Beckenbauer per Muller, che calcia su Hellstroem in uscita dopo un errore della difesa svedese, sulla ribattuta Hoeness in diagonale manca il bersaglio di pochissimo. Dominio tedesco, ma manca il gol.
15' punizione di Grahn da lontano, Maier vola e neutralizza.
18' Breitner avanza e serve Muller, diagonale in corsa, Hellstroem ancora attento.
25' corner da sinistra per la Germania Ovest, conclusione di Muller in area piccola, Hellstroem devia con un grande riflesso. Resiste il fortino della Svezia.
27' GOL SVEZIA Punizione di Larsson dal lato sinistro del centrocampo, Schwarzenbeck mette fuori di testa, Edstroem si coordina e con una pavoncella incredibile sorprende Maier. Svezia clamorosamente in vantaggio.
35' Grahn ci prova ancora su punizione, Maier blocca in due tempi. La Germania Ovest ha accusato il colpo e ha perso un po' di brillantezza.
Occasione per la Germania Ovest
[https://lh5.googleusercontent.com]
45' Beckenbauer avanza e serve Bonhof, che prende la mira dal limite, ma calcia fuori di un soffio.

Secondo tempo
3' Beckenbauer avanza palla al piede, scambia con Herzog e scocca un destro angolato dal limite, Hellstroem vola e con un tuffo prodigioso devia in corner con la mano di richiamo.
5' GOL GERMANIA OVEST Beckenbauer recupera un pallone in difesa e lo affida e Hoeness, che percorre tutto il campo, entra in area e serve Muller, l'attaccante tedesco è murato da un difensore, arriva a rimorchio Overath che calcia imparabilmente in rete sul primo palo.
6' GOL GERMANIA OVEST Hoeness mette in mezzo all'area, sponda di Muller per Bonhof, che calcia di destro di prima intenzione, la palla colpisce il palo destro, poi quello sinistro e si infila in rete. I tedeschi in un minuto hanno ribaltato la situazione.
8' GOL SVEZIA Schwarzenbeck “buca” un cross da centrocampo, favorendo sul lato sinistro dell'area Sandberg, diagonale in corsa e Maier è trafitto in modo imparabile.
23' punizione di Grahn da fuori, Maier abbranca in presa. Ritmi piuttosto bassi ora, nessuna delle due squadre riesce a prendere il sopravvento.
28' Grabowski prova a svegliare la Germania Ovest con un destro da fuori, Hellstroem di distende e blocca.
30' Beckenbauer lancia a destra Holzenbein, che entra in area e viene steso da Nordqvist. Il rigore pare netto, ma l'arbitro lascia correre.
32' GOL GERMANIA OVEST Cross di Hoeness da sinistra, Muller protegge palla per Holzenbein, che riesce a toccare lateralmente a Grabowski, destro incrociato, Hellstroem tocca ma non riesce a evitare il gol.
35' Overath lancia a destra Hoeness, che entra in area, viene fermato da un difensore, ma riesce ad appoggiare a destra a Holzenbein, splendido tiro in corsa, palo pieno. La Germania Ovest sta legittimando il vantaggio.
41' Beckenbauer recupera un pallone e dà a Grabowski, lancio per Muller, tiro a botta sicura, Hellstroem devia in angolo con un meraviglioso riflesso.
42' Breitner per Grabowski, tentativo dalla lunga distanza, palla alta.
45' GOL GERMANIA OVEST Muller viene steso in area su un assist dello scatenato Grabowski. Dal dischetto Hoeness spiazza Hellstroem.

LE PAGELLE GERMANIA OVEST
IL MIGLIORE HOENESS 7,5: il gol finale suggella una prestazione maiuscola. Si carica i compagni sulle spalle sul fronte offensivo e li guida al successo. Avvia le azioni di due gol e timbra l'assist di un altro. Imprendibile quando parte palla al piede.
Grabowski, ingresso decisivo
[https://i.pinimg.com]
Beckenbauer 7: commette qualche errore in più rispetto al match quasi perfetto contro la Jugoslavia, però disputa un'altra partita super. Impeccabile nelle chiusure difensive, tocca la solita quantità industriale di palloni e va vicino anche alla marcatura personale con conclusioni velenose da fuori.
Muller 7: non segna, ma mette lo zampino in tutte e quattro le reti tedesche. Gli svedesi provano a limitarlo raddoppiandolo costantemente, lui si mette con intelligenza al servizio degli altri.
Grabowski 7: il suo ingresso dà nuova linfa all'attacco tedesco dopo il 2-2 svedese. Realizza un gol e mette più volte in difficoltà la difesa avversaria.
Schwarzenbeck 5: il peggiore dei tedeschi. Se nel primo gol non ha grandi responsabilità perché il tiro di Edstroem è un jolly pescato dal nulla, sul secondo deve recitare il “mea culpa”: manca il rinvio di testa in area e Sandberg ha tutto il tempo di mirare l'angolino opposto.

LE PAGELLE SVEZIA
IL MIGLIORE HELLSTROEM 6,5: quattro gol presi, ma ne evita almeno altrettanti con interventi spesso tutt'altro che semplici. I tedeschi sbucano da ogni parte e lui fa il massimo per contenerli.
Edstroem 6: un gol meraviglioso arricchisce una prova discretamente solida, anche se nel finale il predominio della Germania Ovest a centrocampo diventa più marcato.
Nordqvist 4,5: commette un fallo di rigore su Holzenbein e l'arbitrio lo grazia. In bambola contro gli attaccanti tedeschi. Il peggiore in campo.
Niccolò Mello

Un'ampia sintesi

Nessun commento:

Posta un commento