sabato 21 dicembre 2013

1974 Seconda fase: Germania Ovest-Jugoslavia 2-0

Il gol di Breitner [http://storiedicalcio.altervista.org]
Pur senza brillare, la Germania Ovest inaugura la seconda fase del Mondiale con una vittoria di capitale importanza contro la Jugoslavia. I tedeschi non riescono a costruire molto gioco e grandi occasioni, trovano l'1-0 con un tiro splendido di Breitner e poi subiscono a lungo l'iniziativa degli avversari. Solo nel quarto d'ora finale, quando la Jugoslavia molla la presa, la Germania Ovest allunga nel punteggio e regala qualche sprazzo in più di qualità


Germania Ovest: Maier - Vogts, Schwarzenbeck, Beckenbauer, Breitner - Wimmer (st 23' Hoeness), Overath, Bonhof - Holzenbein (st 27' Flohe), Muller, Herzog.
Jugoslavia: Maric - Buljan, Katalinski, Muzinic, Hadziabic - Popivoda, Oblak (st 34' Petkovic), Acimovic, Dzajic (st 34' Jerkovic), Surjak, Karasi.

Primo tempo
3' chance per Bonhof, che si libera bene in area di rigore, ma calcia a lato sul primo palo.
26' punizione di Overath da destra con l'esterno, colpo di testa di Bonhof, palla fuori non di molto. La Germania Ovest sta dominando territorialmente il match, ma non riesce per ora a sfondare il muro di una Jugoslavia ben messa in campo.
29' Germania Ovest vicina al gol con Wimmer, che calcia fuori nell'area piccola da ottima posizione.
36' sponda di Muller per Beckenbauer, conclusione violenta da fuori, para Maric. I tedeschi hanno poche idee, gli slavi continuano a difendersi con ordine.
38' GOL GERMANIA OVEST Beckenbauer per Bonhof, che lascia a Breitner, destro potente da fuori area e palla che si infila, imparabilmente, nel “sette”.

Gerd Muller, solito cecchino sul 2-0
[http://storiedicalcio.altervista.org]
Secondo tempo
5' finalmente una bella azione manovrata dei tedeschi, conclusa da un tentativo ravvicinato di Muller, Maric neutralizza.
14' Acimovic tenta di sorprendere Maier con una conclusione a giro dal fronte destro dell'attacco, palla alta di poco. La Germania Ovest adesso ha abbassato in modo rischioso il baricentro.
22' altro tiro velenoso di Acimovic, Maier blocca a terra. Tedeschi molto chiusi, l'iniziativa è nelle mani della Jugoslavia.
24' missile di Karasi su punizione, Maier c'è.
25' lancio lungo di Beckenbauer per lo scatto a destra di Herzog che arriva sul fondo e mette in mezzo, Muller manca la deviazione sotto misura. Break dei tedeschi dopo una lunga fase di letargo.
28' Overath prova a scuotere la Germania Ovest con un destro su assist di Muller, palla sul fondo.
32' GOL GERMANIA OVEST Lancio di Overath per Hoeness, che va sul fondo e crossa in mezzo, Muller viene prima stoppato da un difensore e poi corregge in rete sulla ribattuta.
38' azione corale della Germania Ovest, che ora gioca più sciolta, conclusa da un tiro potente del solito Muller dal limite, Maric non si fa sorprendere.
42' Breitner per Beckenbauer, che calcia a giro dal limite, tuffo plastico di Maric che neutralizza.
44' punizione di Breitner dalla distanza, pallone fuori non di molto.

Franz Beckenbauer, autore di una prestazione dominante
[http://us.cdn291.fansshare.com]
LE PAGELLE GERMANIA OVEST
IL MIGLIORE BECKENBAUER 7,5: una spanna sopra a tutti. Perfetto nelle diagonali difensive, nei tagli e nel gioco senza palla. Tutte le azioni tedesche partono e passano da lui, tra cui l'azione del primo gol. Temibile anche quando avanza e prova a fare male con tiri dalla lunga distanza. L'unico della Germania Ovest che gioca senza il frano a mano tirato, ma dispensando lezioni di calcio per 90'. Un vero Kaiser.
Breitner 7: corsa, spirito di sacrificio, tanta quantità e un meraviglioso gol che apre la scatola difensiva della Jugoslavia. Terzino sinistro completissimo. E già si intravedono in lui le qualità che lo avrebbero reso anche un ottimo centrocampista di regia.
Maier 6,5: grandi mezzi fisici e grande sicurezza. Quando la Jugoslavia prova a farsi viva dalle sue parti, lui risponde presente.
Muller 6,5: solito cobra d'area di rigore a cui non si può concedere un metro libero in area. E solito gol “sporco” però fondamentale. Ha sempre ragione lui.
Overath 6,5: per un'ora è uno dei peggiori in campo, incapace di dare ordine al gioco. Commette anche molti errori inusuali in appoggio. Nel finale si sveglia, avvia con uno splendido lancio l'azione del 2-0 e sfiora anche la rete personale.

LE PAGELLE JUGOSLAVIA
IL MIGLIORE ACIMOVIC 6,5: tiene in piedi il centrocampo jugoslavo, gioca moltissimi palloni e va vicino anche al gol in due circostanze. Prestazione molto positiva, peccato il calo finale.
Maric 6,5: nessuna parata particolarmente impegnativa, ma quando viene chiamato in causa non sbaglia mai consentendo alla Jugoslavia di potersela giocare quasi fino alla fine.
Katalinski 6: libero della Jugoslavia, elegante ed efficace. Non sfigura contro il poderoso attacco teutonico.
Dzajic 5: l'uomo di maggior classe e caratura degli slavi fa cilecca. Mai un guizzo degno della sua fama. Giustamente sostituito. Giornata decisamente negativa.
Niccolò Mello

La sintesi dell'incontro

Nessun commento:

Posta un commento