sabato 7 dicembre 2013

1974 Seconda fase: Olanda-Argentina 4-0

I due capitani Cruijff e Perfumo
(www.wikipedia.it)
Bastano 25 minuti all'Olanda per liquidare l'Argentina nella prima partita del secondo girone ai Mondiali 1974. La squadra di Rinus Michels parte subito fortissimo, azzanna gli avversari alla giugulare e realizza due reti. Poi, come un leone sazio, controlla il match, addormentando i ritmi, rischiando pochissimo e arrotondando il risultato nel finale di partita. L'Argentina, che nella prima fase aveva eliminato l'Italia, è un rivale davvero troppo morbido: intimiditi dalla marea arancione, i ragazzi in maglia albiceleste non riescono mai a impensierire la porta di Jongbloed.


Olanda: Jongbloed - Suurbier (st 40' Israel), Rijsbergen, Haan, Krol - Jansen, Van Hanegem - Neeskens - Rep, Cruiff, Rensenbrink.
Argentina: Carnevali - Wolff (st 1' Glaria), Perfumo, Heredia, Sà, Telch, Squeo, Houseman (st 19' Kempes), Balbuenya, Yazalde, Ayala.

Primo tempo
5' Cruijff suggerisce per Rensenbrink, tiro dal limite alto non di molto. Olanda subito aggressiva, l'Argentina deve ancora prendere le misure all'incontro.
Cruijff scarta Carnevali e realizza
(www.4dfoot.com)
11' GOL OLANDA Rensenbrink serve centralmente Van Hanegem, lancio morbido in area per Cruijff, che scatta oltre la difesa argentina, scarta Carnevali e realizza.
14' favolosa azione dell'Olanda, che sta dominando il match. Filtrante di Cruijff per Neeskens, cross sul primo palo per Van Hanegem, che non riesce a calciare per l'opposizione di Carnevali e appoggia indietro a Jansen, tiro di quest'ultimo a colpo sicuro, Wolff salva sulla linea.
15' Jansen pesca in area Rep, che dribbla Carnevali sul lato destro dell'area, palla ancora a Jansen che però non riesce a tirare. La difesa argentina libera.
20' Suurbier, sul lato sinistro dell'area, combina con Rensenbrink, assist per Neeskens nell'area piccola, sinistro imparabile che si infila nel "sette". L'arbitro però annulla per fuorigioco.
25' GOL OLANDA Rep si accentra e lancia nello spazio Jansen, che tenta di superare Carnevali, il portiere argentino si oppone con il corpo e riesce a mettere in angolo. Corner da destra, Carnevali anticipa Cruijff nell'area piccola, il pallone rotola fuori area, arriva Krol in corsa, sassata di prima intenzione che sorprende Carnevali sul primo palo. Per il momento è uno show olandese, l'Argentina non riesce a passare la metàcampo.
32' il difensore argentino Wolff si fa male dopo uno scontro con Krol a destra, resta fuori qualche minuto e rientra zoppicando.

Secondo tempo
11' primo tiro in porta dell'Argentina, con Ayala da fuori, Jongbloed para senza problemi.
14' accelerazione di Rensenbrink per vie centrali, il giocatore olandese entra in area e viene fermato fallosamente da Glaria. Sembra rigore netto, ma l'arbitro lascia correre.
24' ripartenza dell'Olanda, che in questo secondo tempo controlla il match senza affondare i colpi. Cruijff si invola verso la porta argentina, entra in area e cerca il secondo palo con un tocco morbido, Carnevali respinge di piede.
27' GOL OLANDA Cross da sinistra di Cruijff, Rep sul secondo palo incorna a botta sicura, la palla si infila tra palo e portiere.
31' l'argentino Telch rimane a terra, forse dopo uno scontro ed è costretto a uscire in barella. L'Argentina resta in dieci perché ha già esaurito i due cambi previsti dal regolamento.
42' lancio di Rijsbergen per Cruijff, che anticipa Carnevali in uscita, ma manda a lato. Il gioco era comunque fermo per fuorigioco.
46' GOL OLANDA Van Hanegem chiede e ottiene un triangolo con Jansen al limite, entra in area, il suo tiro viene respinto da Carnevali, la palla carambola sul lato destro, Cruijff al volo realizza di potenza.

LE PAGELLE OLANDA
IL MIGLIORE CRUIJFF 8: segna le sue due prime reti al Mondiale e serve l'assist per il 3-0 di Rep, proprio nel giorno in cui appare un po' meno brillante e un po' meno dinamico rispetto al solito. Ma la concretezza e il cinismo sono da sempre la virtù dei grandi fuoriclasse.
Van Hanegem
(calciatoricapelloni.files.wordpress.com)
Van Hanegem 7: la scialba prestazione contro la Bulgaria è già nel dimenticatoio. Torna a impugnare con autorevolezza la bacchetta del direttore d'orchestra, smista una grande quantità di palloni, confeziona l'assist dell'1-0 di Cruijff e provoca la quarta rete.
Rep 7: nella prima mezz'ora è tra i più attivi e propositivi, poi - dopo che l'Olanda ha archiviato la pratica segnando due reti - si adegua al blando ritmo generale. Nella ripresa, torna protagonista timbrando il 3-0 con un colpo di testa da rapinatore d'area.
Krol 7: in difesa non si vede praticamente mai: non ce n'è bisogno, considerata la pochezza offensiva dell'Argentina. In compenso, si fa notare con profitto in avanti, dove trova anche uno splendido gol dalla distanza.
Neeskens 6,5: dirige il traffico con la consueta lucidità e quando si inserisce in zona offensiva sa sempre come far male. Meriterebbe il gol, ma gli viene annullato per fuorigioco.

LE PAGELLE ARGENTINA
IL MIGLIORE AYALA 6: difficile trovare giocatori sufficienti nell'Argentina, squadra che ha affrontato l'Olanda nel modo più sbagliato possibile, con eccessivo timore e paurosi sbandamenti difensivi. Premiamo il centrocampista, autore dell'unico tiro argentino verso la porta di Jongbloed e l'unico che almeno in parte ha provato a mettere in campo un certo dinamismo.
Perfumo 4: capitano della selezione albiceleste, costretto più volte a fermare con rudi interventi i giocatori olandesi: l'emblema di un match da dimenticare, per lui e per tutta la sua squadra.
Niccolò Mello


I momenti più significativi del match

Nessun commento:

Posta un commento