martedì 14 gennaio 2014

1978 Prima fase: Scozia-Olanda 3-2

Una formazione della Scozia ai Mondiali 1978
(www.storiedicalcio.altervista.org)
E' l'ultima partita del girone D ed è una delle più avvincenti del Mondiale. La Scozia, che ha un solo punto, ha bisogno di un miracolo per qualificarsi, ovvero battere l'Olanda, a quota quattro, con almeno tre reti di scarto. La squadra di Mc Leod accarezza solo l'impresa, vincendo per 3-2. Gli olandesi, nonostante il ko, chiudono il raggruppamento alle spalle della sorpresa Perù e staccano così il pass per la seconda fase.


Scozia: Rough - Kennedy, Buchan, Forsyth, Donachie  - Rioch, Gemmill, Souness - Hartford, Jordan, Dalglish.
Olanda: Jongbloed - Poortvliet, Krol, Rijsbergen (st 1' Wildschut), Suurbier - Jansen, W. Van de Kerkhof - Neeskens (pt 10' Boskamp) - Rensenbrink, Rep, R. Van de Kerkhof.

Primo tempo
4' errore in disimpegno di Neeskens, ne approfitta Jordan, che appoggia ad Hartford, dribbling e tiro dal limite, palla fuori di un metro.
5' punizione per la Scozia sul fronte destro dell'attacco: Souness avanza e crossa in mezzo all'area, colpo di testa di Rioch, traversa piena. La Scozia è partita più aggressiva.
8' Neeskens resta a terra dopo uno scontro con Gemmill e viene portato via in barella: al suo posto entra Boskamp.
12' rinvio lungo di Rough, rischioso retropassaggio indietro di testa di Jansen, Dalglish brucia tutti e manda fuori di pochissimo con un morbido pallonetto su Jongbloed in uscita. Il gioco comunque era fermo: Dalglish ha spinto un difensore olandese per liberarsi.
Una fase del match
(soccernostalgia.blogspot.com)
14' punizione sulla trequarti per la Scozia. Souness appoggia a Gemmill, filtrante per Rioch che fa sponda a Dalglish, diagonale di destro fuori di un metro.
26' Poortvliet a sinistra appoggia a R. Van de Kerckhof, missile da lontano, palla a lato non di molto. Dopo un quarto d'ora di dominio scozzese, ora il match è più equilibrato.
30' Donachie calcia una punizione nella propria trequarti che viene intercettata da Rijsbergen, lancio immediato in campo aperto per Rensenbrink, Rough esce dall'area e anticipa il giocatore olandese prendendo il pallone con le mani. Punizione senza esito per l'Olanda. Con le norme attuali, il portiere scozzese sarebbe stato espulso.
32' si fa male anche Rijsbergen dopo un contrasto a centrocampo. Il giocatore olandese si rialza, ma sarà sostituito nell'intervallo.
34' GOL OLANDA Clamoroso errore di Kennedy, che si fa scippare il pallone da Rep, l'olandese si invola verso la porta ed è atterrato in area da Rough. Rigore ineccepibile, che Rensenbrink trasforma.
36' Souness apre a sinistra per Donachie, cross in mezzo per Jordan, che lascia scorrere in favore di Rioch, tiro improvviso, Jongbloed respinge.
40' Souness lancia a destra Dalglish, cross in area deviato, Jordan viene anticipato all'ultimo da Jongbloed in angolo.
Il gol dell'1-1 di Dalglish
(wwws.storiedicalcio.altervista.org)
45' GOL SCOZIA Traversone di Souness in area per Jordan sul lato destro, sponda aerea del centravanti scozzese per Dalglish che è solo nell'area piccola e di prima intenzione infila il pallone nel “sette”.

Secondo tempo
6' GOL SCOZIA Cross di Dalglish da destra, torre di un giocatore scozzese nell'area piccola per Souness, steso da W. Van de Kerckhof e Krol. Rigore, Gemmill piazza la palla nell'angolino destro e porta i suoi in vantaggio.
10' W. Van de Kerckhof serve Rep, tiro da fuori ben indirizzato, Rough si distende e blocca.
13' cross di Souness da destra, colpo di testa di Dalglish sul primo palo, palla a lato non di molto. L'Olanda, dopo il gol subito, tiene più palla, ma la Scozia ci prova in contropiede.
23' GOL SCOZIA Dalglish viene fermato sul lato destro dell'attacco, recupera il pallone Gemmill, che supera Jansen, Krol e Poortvliet, entra in area e fredda Jongbloed con un tocco morbido di sinistro. Ora alla Scozia manca solo un gol per centrare una incredibile qualificazione a danno dell'Olanda.
24' punizione per l'Olanda sul lato destro dell'attacco. Batte Boskamp, palla in area, Kennedy colpisce indietro di testa e sfiora un clamoroso autogol: il pallone esce di un paio di centimetri.
27' GOL OLANDA Rep scambia con Krol sulla trequarti e da lontano lascia partire un destro imprendibile che si spegne all'incrocio. Il gol rivitalizza l'Olanda, che controlla il match, mentre la Scozia si spegne progressivamente, pagando l'enorme dispendio di energie.
41' fuga a sinistra di R. Van de Kerckhof, che quasi dalla linea di fondo scocca un diagonale insidioso che termina sul fondo sull'altro lato.
45' punizione per la Scozia a sinistra per un fallo su Jordan. Donachie serve Hartford, cross sul secondo palo, Forsyth ci arriva di testa ma manda incredibilmente fuori.

Gemmill (www.dailyrecord.co.uk)
LE PAGELLE SCOZIA
IL MIGLIORE GEMMILL 7,5: nel secondo tempo diventa il protagonista principale del successo scozzese. Trasforma con freddezza il rigore, segna un gol stupendo dopo aver scartato tre giocatori olandesi e smista diversi palloni ai compagni. Highlander.
Souness 7: per un'ora è il cervello delle azioni scozzesi, poi cala. Raffina il gioco con ottime scelte di tempo, avvia l'azione del primo gol, provoca il rigore ed è sempre nel vivo delle azioni più importanti.
Hartford 6,5: non segna, ma gioca sempre ogni pallone con grande intelligenza, mettendosi al servizio dei compagni. Altruista.
Dalglish 6,5: va a sprazzi, ma lascia il segno. Sfiora il gol nel primo tempo, poi lo trova con una grande girata nel cuore dell'area piccola. Nella ripresa gioca per la squadra.
Kennedy 4,5: assolutamente inadeguato a questi livelli. Il suo sciagurato retropassaggio provoca il rigore dell'Olanda, sbanda paurosamente anche nella ripresa: quando viene puntato in velocità va sempre in crisi.

LE PAGELLE OLANDA
IL MIGLIORE REP 7: un rebus per la difesa scozzese. Causa il rigore dell'1-0 e nel secondo tempo fiacca le speranze di Dalglish e compagni, infilando un destro imparabile da 35 metri.
R. Van de Kerckhof 6: è l'erede di Cruijff. Tanta corsa, tanta buona volontà, ma non ha ovviamente la stessa classe del predecessore. Mette comunque il piede in diverse azioni dei suoi.
Krol 6: grande eleganza, rispetto al Mondiale '74 non gioca più terzino, ma in pratica libero: ultimo difensore e primo regista della squadra, una sorta di “Beckenbauer olandese”. Ha responsabilità sul rigore procurato e si fa saltare da Gemmill sul 3-1, ma ha poi il merito di assecondare Rep per il gol che mette al sicuro la qualificazione olandese.
Wildschut 5: secondo tempo da incubo, la difesa olandese fa acqua da tutte le parti e lui non riesce a tamponare in alcun modo.
Niccolò Mello


Lo spettacolare gol di Gemmill

Nessun commento:

Posta un commento