venerdì 14 marzo 2014

1982 Prima fase: Belgio-Argentina 1-0

Il tiro di Vandenbergh che batte Fillol e dà al Belgio una vittoria
contro i pronostici [http://i57.tinypic.com]
E' il match inaugurale del gruppo 3. L'Argentina campione del mondo in carica, potenziata da elementi come Valdano, Diaz e soprattutto l'astro nascente Maradona, affronta il Belgio. La nazionale europea, grazie a una difesa molto attenta e alla trappola del fuorigioco, manda in tilt la superiore proprietà di palleggio dei sudamericani e conquista una vittoria insperata. L'Argentina paga una giornata storta di tanti dei suoi migliori elementi.




Belgio: Pfaff - Gerets, De Schrijver, Millecamps, Baecke - Vandersmissen, Coeck, Vercauteren - Ceulemans, Vandenbergh, Czemiatinski.
Argentina: Fillol - Olguin, Galvan, Passarella, Tarantini - Gallego, Ardiles, Bertoni - Diaz (st 18' Valdano), Maradona, Kempes.

Primo tempo
4' l'Argentina è partita fortissimo, gran tiro di Passarella da fuori area, Pfaff si distende e devia in corner.
9' lungo lancio da centrocampo di Coeck, la difesa argentina si fa sorprendere, si infila Vandenbergh che calcia da distanza ravvicinata, Fillol abbranca in presa.
22' punizione per l'Argentina al limite dopo un fallo su Kempes: Maradona tocca per Bertoni,, tiro violento, palla che si perde non lontano dall'incrocio. I ritmi si sono abbassati dopo un inizio pirotecnico.
39' bella azione manovrata del Belgio, che ha preso più campo negli ultimi minuti e sta ingabbiando le azioni argentine. Palla da Ceulemans a Vandersmissen, conclusione a mezza altezza, Fillol blocca.
40' la difesa dell'Argentina va ancora in difficoltà: Vercauteren elude la trappola del fuorigioco, cross in mezzo, Czemiatinski di testa in tuffo manda fuori di pochissimo.

Secondo tempo
3' punizione violenta, a mezza altezza, di Passarella da lontano, palla a lato di un metro.
Vercauteren: lancio millimetrico per il gol
di Vandenbergh [https://i.ebayimg.com]
17' GOL BELGIO Lancio da sinistra di Vercauteren, Vandenbergh sfugge ancora al fuorigioco, è solo davanti a Fillol e lo batte con un diagonale sul palo lontano.
22' punizione per l'Argentina da destra: Passarella mette in mezzo, Pfaff esce a vuoto, Valdano serve indietro Ardiles, che calcia cadendo. La palla passa tra una selva di gambe e si perde sul fondo di un metro.
30' punizione dal limite per l'Argentina: splendida traiettoria di Maradona, la palla colpisce la parte bassa della traversa, rimbalza sulla linea e torna in campo. Sulla respinta si fionda Kempes, che però calcia su Pfaff in uscita.
32' chance clamorosa per il Belgio: ancora Vercauteren fugge sulla sinistra, cross teso in mezzo all'area piccola, Vandenbergh stavolta manca di un soffio la deviazione vincente.
36' cross di Maradona dal lato sinistro dell'area, colpo di testa un po' molle di Valdano, Pfaff riesce a deviare in angolo.

LE PAGELLE BELGIO
IL MIGLIORE VERCAUTEREN 7: furetto imprendibile sul lato mancino, quando accelera mette in difficoltà la retroguardia argentina. Da un suo lungo traversone nasce il gol che condanna l'Albiceleste alla sconfitta.
Vandenbergh 6,5: sfrutta alla grande il pallone offertogli da Vercauteren e trafigge imparabilmente Fillol. Va vicino al bis nel finale. Mette a nudo i limiti del fuorigioco avversario che, a differenza di quello belga, non è per nulla efficace.
Pfaff 6,5: esce a vuoto su una punizione di Passarella, ma è l'unico neo di una prestazione solida, in cui cancella tre occasioni da gol degli avversari.
Gerets 6,5: tiene al minimo sindacale chiunque transiti dalla sua parte, che sia Bertoni o Kempes. Bravo anche a sganciarsi con costrutto in avanti.

LE PAGELLE ARGENTINA
IL MIGLIORE ARDILES 6,5: uno dei pochi a metterci grinta, voglia e dinamismo. Propone gioco con continuità e conquista non pochi palloni in mezzo al campo. Isolato.
Passarella 6: ottima prova sul piano individuale, sia in termini di marcatura diretta, sia quando si tratta di salire per dare sostanza alle azioni d'attacco. Non altrettanto lucido nel governare il reparto arretrato, visti gli errori di posizionamento sul fuorigioco.
Maradona in azione: il giovane Pibe de Oro, ben controllato dalla difesa
belga, non riesce a incidere [http://www.luccaindiretta.it]
Maradona 5,5: al debutto nel Mondiale, si presenta carico come una molla e nei primi minuti si produce in interessanti assoli. Poi si eclissa, ben contenuto dalla difesa belga e perdendo non pochi contrasti. Prova a svegliarsi nel finale, quando calcia una punizione teleguidata che si stampa sulla traversa e serve ai compagni alcuni ottimi palloni. Nel complesso, però, una prestazione deludente rispetto alle attese.
Kempes 5: confinato sulla fascia, si muove troppo lontano dalla porta. Quando poi ha la palla giusta, dopo la punizione di Maradona respinta dalla traversa, spara su Pfaff in uscita. Peggio ancora di lui è Ramon Diaz (voto 4,5) il peggiore in campo e giustamente sostituito dal più guizzante Valdano.
Niccolò Mello



La sintesi della gara

Nessun commento:

Posta un commento