martedì 16 settembre 2014

1986 Girone A: Argentina-Italia 1-1

Slalom di Maradona nella difesa italiana
(www.storiedicalcio.altervista.org)
Nella seconda partita del girone A, l'Italia campione del mondo in carica pareggia 1-1 contro l'Argentina. L'incontro è molto tattico, nervoso e rude, con molti falli e poche giocate spettacolari, quasi tutte firmate da Maradona. Il pareggio accontenta entrambe: l'Argentina conserva la testa del gruppo, dopo il 3-1 alla Corea del Sud al debutto, e nell'ultimo match, battendo la Bulgaria si qualificherà al primo posto; l'Italia conquista il secondo pareggio dopo l'1-1 con i bulgari, vincerà la sfida contro i coreani e staccherà il pass per gli ottavi come seconda.



Argentina: Pumpido - Ruggeri, Brown, Cuciuffo, Garrè - Giusti, Batista (st 15' Olarticoechea) - Burruchaga, Maradona, Valdano - Borghi (st 30' Enrique).
Italia: Galli - Bergomi, Scirea, Viercowood - Conti (st 19' Vialli), De Napoli (st 42' Baresi), Di Gennaro, Bagni, Cabrini - Altobelli, Galderisi.

Primo tempo
Il rigore di Altobelli
(www.soccermond.com)
7' GOL ITALIA Rigore un po' generoso per gli azzurri, per un fallo di mani non volontario di un giocatore argentino appena dentro l'area. Altobelli trasforma dal dischetto spiazzando Pumpido.
9' grande fuga di Conti che percorre tutta la fascia destra, cross in area per l'inserimento di Galderisi, colpo di testa fuori di un metro.
19' giocata sensazionale di Maradona, che riceve palla sul lato destro dell'attacco argentino, scarta due difensori azzurri, entra in area, ma al momento del tiro viene fermato in corner da Viercowood. Dopo una fase favorevole all'Italia, adesso l'Argentina sta aumentando i ritmi.
23' corner per l'Argentina da destra, un giocatore argentino calcia a botta sicura, ma viene murato, il pallone arriva a destra a Borghi, che rimette in mezzo, colpo di testa di Batista respinto da Scirea.
Il pareggio di Maradona
(www.blitzquotidiano.it)
34' GOL ARGENTINA Da Batista a Giusti, quindi a Valdano, geniale pallonetto di prima intenzione per lo scatto di Maradona, che brucia Scirea e con un tocco maligno sul secondo palo beffa Galli.
38' Bagni carica Pumpido dopo un calcio di punizione. Gli animi si surriscaldano e l'arbitro sembra faticare a tenere in pugno il match. Gara molto nervoso e spezzettata.
42' Valdano perde un sanguinoso pallone al limite, ne approfitta Di Gennaro, che pesca Altobelli in area, anticipato all'ultimo dall'uscita di Pumpido. L'arbitro però aveva fischiato un fuorigioco di Altobelli.
45' Valdano apre il campo a destra per Ruggeri, che va al cross proprio per Valdano, nel frattempo inseritosi in area; colpo di testa del giocatore argentino in tuffo, con la difesa italiana immobile, e palla fuori di pochissimo.

Secondo tempo
8' Maradona per Giusti, tentativo un po' velleitario da lontano, palla sul fondo di un metro abbondante.
13' chance clamorosa per l'Italia. Cross da sinistra di Cabrini, sponda di testa di Altobelli per Conti al limite, staffilata di sinistro: palo pieno.
18' fallo su Maradona quasi al limite. Lo stesso Maradona batte una punizione morbida nel cuore dell'area piccola, Viercowood alza a campanile e Galli è costretto a rifugiarsi in corner. Match nervoso e tattico, nessuna delle due squadre riesce a prendere in mano le redini dell'incontro.
24' punizione per l'Argentina dalla trequarti, colpo di testa in area di Cuciuffo, palla sull'esterno della rete.
26' il neo entrato Vialli si libera bene di tre avversari sulla fascia destra, assist centrale, doppio velo di Galderisi e Altobelli, conclusione di Cabrini in corsa, Pumpido blocca in presa. Il match adesso sembra essersi un po' ravvivato.
29' fallo su Altobelli sulla trequarti. Punizione per l'Italia, palla a Bagni, gran sventola d'esterno, alta.
40' spunto di Enrique sulla destra, cross sul secondo palo, colpo di testa di Valdano sull'esterno della rete. Altra buona occasione sprecata dagli argentini.

LE PAGELLE ARGENTINA
IL MIGLIORE MARADONA 7: le giocate più belle della partita sono sue. Si eleva di una spanna su compagni e avversari dall'alto di una classe superiore. Firma un gol splendido per coordinazione e tempismo, quando parte in slalom diventa difficilmente arginabile e si rivela geniale anche in fase di rifinitura. Peccato solo che il livello del match sia di basso livello.
Giusti 6,5: corre molto, reggendo bene l'urto in mezzo al campo. Mette lo zampino in occasione del gol e nella ripresa prova a farsi valere dalla distanza.
Valdano 5,5: l'assist sublime per il gol di Maradona è l'unica nota positiva. Perde troppi palloni e si divora due reti di testa.
Una fase di gioco del match
(http://i3.minus.com)
Borghi 5,5: un po' isolato in avanti, si procura qualche fallo, ma in fase conclusiva non si vede mai.

LE PAGELLE ITALIA
IL MIGLIORE ALTOBELLI 6,5: un gol su rigore, una bella sponda aerea per il palo di Conti, lotta molte volte da solo contro la difesa schierata. Esempio.
Cabrini 6,5: a sinistra rischia poco e si fa vedere con profitto anche in avanti, con un tiro in corsa a mezza altezza che Pumpido fa suo non senza qualche brivido. Sempre valido nei cross.
Conti 6,5: fino a quando resta in campo, fa vedere di che pasta è fatto. Parte fortissimo, con un paio di accelerazioni devastanti in stile Mondiale 82, poi gioca al servizio della squadra e nella ripresa torna grande protagonista colpendo un clamoroso palo.
Scirea 5,5: partita onesta, dirige un reparto composto dai giovani Bergomi e Viercowood, senza particolari sbavature. Una sola pecca, però fatale: si fa sorprendere dal cross di Valdano e beffare da Maradona, che realizza l'1-1.
Niccolò Mello


La sintesi dell'incontro

Nessun commento:

Posta un commento