martedì 5 gennaio 2016

1994 Semifinali: Italia-Bulgaria 2-1

Roberto Baggio in dribbling: è l'uomo in più dell'Italia
[https://inzonacesarini.files.wordpress.com]
L'Italia conquista per la quarta volta nella sua storia la finale del Campionato del Mondo. Lo fa grazie soprattutto alle prodezze di Roberto Baggio: il "Divin Codino", dopo la doppietta alla Nigeria negli ottavi e al gol decisivo contro la Spagna nei quarti, si ripete in semifinale: altre due reti, splendide, e Bulgaria ko. Purtroppo a metà del secondo tempo, Baggio si fa male dopo un banale contrasto di gioco: costretto a uscire dal campo, arriverà alla finalissima con il Brasile in condizioni tutt'altro che ottimali. Un fardello che si rivelerà decisivo, in negativo, per le sorti azzurre.


Italia: Pagliuca - Mussi, Costacurta, Maldini, Benarrivo - Donadoni, D. Baggio (st 10' Conte), Albertini, Berti - Casiraghi, R. Baggio (st 28' Signori).
Bulgaria: Mihaylov - Iankov, Tzvetanov, Houbtchev, Ivanov - Balakov, Letchkov, Sirakov, Kiriakov - Kostadinov (st 29' Iordanov), Stoichkov (st 33' Guentchev).

Primo tempo
10' tentativo dal limite di Kostadinov, para a terra Pagliuca.
22' GOL ITALIA Rimessa laterale a sinistra di Donadoni per R. Baggio, che supera un avversario, si accentra e dal limite sfodera un destro a giro imprendibile per Mihaylov.
24' discesa stupenda di Benarrivo a sinistra, palla per R. Baggio quasi al limite, tocco per Albertini, sventola di prima intenzione, palo pieno. L'Italia ha preso fiducia dopo il gol e sta mettendo alle corde la Bulgaria.
Uno dei gol di Roberto Baggio [www.napolicalcionews.it]
25' Da R. Baggio a Donadoni, e ancora ad Albertini, tocco sotto per provare a scavalcare Mihaylov dal limite, il portiere bulgaro ci arriva e con la punta delle dita devia in angolo.
26' GOL ITALIA Benarrivo apre per Albertini, pallonetto delizioso in area per R. Baggio, diagonale a incrociare sul palo lontano, Mihaylov non può nulla. L'Italia sta giocando in questi minuti un calcio fantastico.
28' Lancio di D. Baggio per Casiraghi, tiro in corsa, palla fuori.
32' Benarrivo a sinistra per Donadoni, conclusione a effetto da fuori, pallone a lato di poco.
35' fallo di Benarrivo su Letchkov sul lato destro dell'area. Punizione di Stoichkova giro, centrale, blocca Pagliuca. Timida finora la reazione della Bulgaria.
37' buona chance per la Bulgaria, con Balakov, tiro dal limite, palla a lato sul primo palo.
42' corner di Donadoni da destra, splendido colpo di testa di Maldini, pallone fuori di pochissimo.
44' GOL BULGARIA Slalom di Sirakov nella difesa azzurra, Costacurta lo perde, Pagliuca lo stende. E' rigore netto. Dal dischetto si presenta Stoichkov, che calcia centralmente spiazzando Pagliuca.

Secondo tempo
8' i bulgari invocano un altro rigore per un contatto in area tra Kostadinov e Costacurta, ma l'attaccante bulgaro sembra essersi buttato e viene ammonito.
11' cross di Stoichkov da sinistra, colpo di testa in tuffo di Sirakov, respinge Costacurta. La Bulgaria adesso ci crede, anche se gioca un po' sotto ritmo.
21' R. Baggio si fa male dopo un contrasto con Tzvetanov. Esce dal campo, poi rientra, ma non riesce a correre e al 28' chiede il cambio: al suo posto entra Signori.
26' Kostadinov chiede un rigore per fallo di mani, in area, di Costacurta. Il centrale difensivo dell'Italia in effetti sembra toccare il pallone con un braccio: ha rischiato non poco.

Roberto Baggio festeggiato dai compagni
[http://www.storiedicalcio.altervista.org]
LE PAGELLE ITALIA
IL MIGLIORE ROBERTO BAGGIO 8: in una partita tutt'altro che indimenticabile sul piano del gioco e delle emozioni, lui è l'unico a regalare sprazzi di sublime classe. Realizza due reti meravigliose per tecnica, controllo di palla e istinto ed entra in tutte le azioni più belle dell'Italia, che si esprime di fatto ad alto livello solo fino a quando è lui ad illuminarla. Peccato per l'infortunio del secondo tempo. Una luce perennemente accesa sul cammino iridato degli azzurri.
Albertini 7: un assist splendido per il raddoppio di Roberto Baggio, un tiro teleguidato che colpisce il palo, un pallonetto di ottima fattura che Mihaylov sventa in corner. Faro della manovra azzurra.
Donadoni 6,5: si conferma un giocatore di grande classe ed estrema versatilità tattica, forse un tantino sottovalutato dalla critica. Accende il gioco sulla trequarti con giocate di fino, sa sempre cosa fare per la causa comune.
Benarrivo 6,5: gioca un primo tempo strepitoso, in termini di spinta e continuità, poi nella ripresa si adegua ai ritmi blandi della partita e rimane nelle retrovie.
Maldini 6,5: da terzino o da centrale, poco cambia. E' sempre formidabile. Non sbaglia un appoggio e sfiora un gol di testa con una torsione area da centravanti di razza.
Costacurta 5,5: si fa scappare Sirakov sul gol del 2-1, rischia un rigore e si becca un "giallo" evitabilissimo che gli fa saltare la finale. Sfortunato.

LE PAGELLE BULGARIA
IL MIGLIORE SIRAKOV 6,5: il suo slalom nella difesa italiana porta al rigore realizzato da Stoichkov, è sua anche l'azione più pericolosa dei bulgari nella ripresa, un colpo di testa a botta sicura murato da Costacurta.
Stoichkov 5,5: si limita al minimo indispensabile. Freddo sul rigore, ma perde nettamente il duello con Roberto Baggio.
Lechkov 5,5: è stato grande protagonista nella vittoria dei quarti contro la Germania, ma non riesce a ripetersi. Non crea mai superiorità numerica e non accende il gioco.
Niccolò Mello


Un'ampia sintesi dell'incontro

Nessun commento:

Posta un commento