venerdì 1 aprile 2016

1960 Finale: Real Madrid-Eintracht Francoforte 7-3

I
Il Real Madrid festeggia con la coppa
[http://i.dailymail.co.uk]
l Real Madrid conquista la sua quinta Coppa dei Campioni consecutiva
- un record ancora oggi inavvicinato - battendo in una spumeggiante finale l'Eintracht Francoforte per 7-3. La partita è bellissima, ricca di gol e grandi giocate. I tedeschi partono meglio e per quasi tutto il primo tempo sembrano poter reggere il ritmo contro i fortissimi spagnoli, che però dilagano, nel gioco e nel risultato, con il passare dei minuti.


Real Madrid: Dominguez - Marquitos, Pachin, Vidal, Santamaria, Zarraga, Canario, Del Sol, Di Stefano, Puskas, Gento.
Eintracht Francoforte: Loy - Lutz, Hofer, Weilbacher, Eigenbrot, Stinka, Kress, Lindner, Stein, Pfaff, Meier.

Primo tempo
2' Meier scambia con Lindner sul lato sinistro dopo una rimessa laterale, tiro-cross insidiosissimo, Dominguez sventa con l'aiuto della traversa.
8' Del Sol a sinistra effettua un dribbling, viene fermato dall'uscita di Loy, ma recupera palla, cross in area, nessuno è pronto per la deviazione vincente.
12' fuga sulla destra di Pfaff, cross, Santamaria mette in angolo sfiorando l'autogol. Per il momento, l'Eintracht Francoforte sta giocando meglio.
19' GOL EINTRACHT FRANCOFORTE Lindner gestisce un buon pallone e lancia a destra Stein, cross puntuale sul primo palo per la deviazione sotto misura di Kress.
26' GOL REAL MADRID Il Real si scuote dal torpore. Apertura di Zarraga a destra per Canario, che brucia sullo scatto un difensore e mette in mezzo sorprendendo difesa e portiere, sul secondo palo Di Stefano è solo e non ha difficoltà ad appoggiare in rete.
28' splendida azione del Real a sinistra, Di Stefano dà a Gento, da questi a Puskas, che accelera, lascia sul posto un avversario e tenta il cross, Eigenbrot si rifugia in corner all'ultimo.
29' GOL REAL MADRID Cross di Gento da sinistra, Hofer mette fuori di testa, palla a Del Sol che appoggia a destra a Canario, tiro d'esterno, Loy respinge male e Di Stefano brucia tutti con uno scatto felino infilando il pallone in rete.
37' micidiale contropiede del Real. Del Sol lancia Canario, che ruba il tempo a Hofer e si invola verso la porta, diagonale fuori di pochissimo.
39' meravigliosa azione del Real. Cross di Vidal da destra, Lutz anticipa di testa Di Stefano, recupera il pallone Gento che serve con un tacco volante ancora Di Stefano, da questi a Vidal, conclusione violenta dal limite, deviazione di Hofer e palo pieno.
45' GOL REAL MADRID Rinvio di Dominguez, Puskas con un colpo al volo apre il contropiede di Del Sol, che prova a involarsi verso la porta, ma viene fermato ormai in area dal recupero di Eigenbrot; il difensore tedesco però si allunga troppo la palla, arriva da dietro Puskas, che raccoglie, scarta Eigenbrot e scarica sotto la traversa un sinistro di incredibile potenza.

Un gol di Puskas [http://img.thesun.co.uk]
Secondo tempo
5' si rivede in attacco l'Eintracht. Lungo lancio di Kress, intelligente assist di testa di Lindner per Meier sul lato sinistro, conclusione in corsa, Dominguez devia.
8' accelerazione di Di Stefano, che appoggia centralmente a Vidal, assist a Puskas al limite, conclusione di sinistro a mezza altezza, Loy respinge in tuffo.
9' GOL REAL MADRID Puskas suggerisce per Gento, fermato da Lutz al momento di entrare in area con una leggera spallata. L'arbitro accorda un rigore che appare a dire il vero un po' generoso. Sul dischetto si presenta Puskas, che spiazza Loy per la propria personale doppietta.
11' Kress avanza indisturbato sul centro destra dell'attacco, supera Vidal, entra in area e lascia partire un tiro violento, Dominguez alza in corner.
14' GOL REAL MADRID Del Sol vince un contrasto a metàcampo e lancia a sinistra Gento, scatto velocissimo dell'ala del Real Madrid, che arriva sul fondo e mette in mezzo, la palla supera Loy, appostato sul primo palo, e Puskas realizza con un facile tapin a centro porta.
16' lancio di Kress a destra per Stein, che resiste alla carica di un difensore e dal fondo campo effettua un traversone al limite, tiro di prima intenzione di Lindner di poco alto.
19' Di Stefano sulla trequarti serve Puskas, che si gira e scocca un sinistro di inumana potenza, Loy alza in angolo con fatica.
22' lunga e concitata azione dell'Eintracht, che non merita un passivo così pesante. Weilbacher batte una punizione a destra per Kress, cross in area, la difesa del Real libera, il pallone viene raccolto ancora da Weilbacher, che vince un contrasto con Zarraga e calcia verso la porta: la conclusione viene deviata, la palla colpisce la parta alta della traversa e torna in campo. Raccoglie Meier, il cui tentativo viene murato, riprende Lindner, da questi a Stinka, tiro sul fondo.
Di Stefano in gol, un classico del match
[http://flashbak.com]
24' GOL REAL MADRID Puskas serve a sinistra Gento, cross in area, Di Stefano viene anticipato; raccoglie a destra Canario, palla rasoterra appena dentro l'area per Puskas, che si gira e di sinistro piazza il pallone sotto la traversa.
26' GOL EINTRACHT FRANCOFORTE Palla lunga di Kress, Pfaff vince un contrasto e serve Stein, che dribbla un avversario, entra in area e infila Dominguez con una bella conclusione sotto l'incrocio che il portiere spagnolo riesce solo a toccare.
27' GOL REAL MADRID Calcio d'inizio dopo il gol tedesco: Puskas batte per Del Sol, che lascia a Di Stefano, da questi a Gento, poi a Del Sol e quindi ancora a Di Stefano. Il giocatore argentino accelera, lascia sul posto un paio di avversari e, arrivato al limite, indovina l'angolino con un tiro precisissimo.
29' GOL EINTRACHT FRANCOFORTE Suggerimento profondo di Pfaff per Lindner, che entra in area, Vidal intercetta il pallone ma sbaglia il retropassaggio per Dominguez, si infila Stein, che batte facilmente il portiere spagnolo.
31' triangolo in velocità Gento-Puskas-Gento, diagonale a pelo d'erba fuori di un metro.
34' fallo di Eigenbrot su Puskas dopo una sbalorditiva azione del Real Madrid con un super Di Stefano. Punizione di collo esterno dello stesso Puskas dal lato mancino, Loy si tuffa e blocca sul primo palo.
37' conclusione di Zarraga da fuori dopo un assist di Del Sol, Loy si rifugia in corner. Dalla bandierina palla a Del Sol, cross per Di Stefano, che tenta senza successo una rovesciata volante, la palla schizza sul lato mancino, tentativo di Gento al volo, palo esterno.
40' lancio profondo dalla difesa di Zarraga, scatto regale di Di Stefano, che supera in velocità i difensori, entra in area e scavalca Loy con un tocco morbido: palo pieno.

Di Stefano e Puskas: immensi da soli,
inarrivabili in coppia
[www.buongiornobrasile.com]
LE PAGELLE REAL MADRID
IL MIGLIORE DI STEFANO 9: gioca da un'area all'altra. Imposta il gioco a metàcampo come un regista, dando spesso disposizioni ai compagni; raffina la manovra d'attacco e si inserisce per concluderla. Lo si trova anche in difesa a spazzare, come al 29' del primo tempo, quando da perfetto stopper respinge un cross di Lindner anticipando l'attaccante tedesco alle proprie spalle. Segna due gol di rapina e uno dopo una meravigliosa accelerazione per vie centrali. Nel finale, sfiora il poker dopo un'altra cavalcata che lascia sul posto i difensori avversari. Con i ritmi del calcio odierno, vedere un giocatore capace di correre e giocare praticamente in ogni zona del campo sarebbe probabilmente impensabile.
Puskas 9: rispetto ai tempi della Grande Ungheria, sembra giocare unicamente da attaccante, correndo meno, non preoccupandosi più di organizzare tutto il gioco offensivo, ma solamente di finalizzarlo. Ci riesce però alla grandissima: quattro reti in una finale di Coppa Campioni sono ancora oggi un record. Il suo sinistro ha un impatto tremendo e lascia il segno: ne sa qualcosa anche il portiere tedesco Loy, che respinge a fatica due sassate pazzesche del fuoriclasse ungherese.
Del Sol 8: un motorino inesauribile a centrocampo, mette lo zampino in quattro dei sette gol del Real. Con Di Stefano forma una coppia eccezionale in termini di dinamismo e intelligenza tattica.
Gento 7,5: altra arma affilatissima nelle mani spagnole. Quando accelera sul lato sinistro, diventa semplicemente imprendibile. Si procura un generoso rigore, va vicinissimo al gol in un paio di circostanze e certi duetti con Puskas in velocità sono da applausi.
Canario 7: forse il meno “galactico” del super attacco del Real, però ugualmente preziosissimo. Serve l'assist per il primo gol e per il sesto e a destra e non fa mancare mai il proprio apporto.
Vidal 5,5: il peggiore del Real, l'unico a non guadagnare la sufficienza. In marcatura appare tutt'altro che invulnerabile, si lascia superare troppo agevolmente dagli attaccanti tedeschi e regala la palla del 7-3 a Stein.

LE PAGELLE EINTRACHT FRANCOFORTE
IL MIGLIORE LINDNER 7: non segna, ma è il giocatore che sembra mettere maggiormente in difficoltà la difesa spagnola. Avvia l'azione del primo gol e mette la firma nel terzo. Gioca spesso di prima e mette in mostra visione di gioco e buon acume tattico.
Stein 7: rapido, scaltro, con un un buon fiuto del gol. Ne segna due a una difesa del Real che, se attaccata in velocità, non appare irresistibile: il primo è un mix di potenza e precisione, il secondo è un colpo da vero opportunista.
Kress 6,5: agisce prevalentemente sul lato destro, segna l'1-0 poi gioca al servizio della squadra, portando diversi pericoli sull'out di destra.
Loy 5,5: da un lato ci sono i sette gol incassati, tra cui un errore evidente, quando respinge male e centralmente un pallone che Di Stefano converte nel 2-1; dall'altro, ci sono le diverse parate, anche di spessore, che evitano un passivo persino più pesante.
Difesa 4: ossia il trio Lutz-Eigenbrot-Hofer. Vengono semplicemente travolti dalla furia spagnola senza riuscire ad opporre la minima resistenza.
Niccolò Mello


La sintesi dell'incontro

Nessun commento:

Posta un commento