venerdì 25 agosto 2017

1973 Quarti andata: Ajax-Bayern Monaco 4-0

I giocatori dell'Ajax festeggiano: il Bayern è annicchilito
[www.storiedicalcio.altervista.org]
Una delle partite più straordinarie nella storia della Coppa Campioni. L'Ajax demolisce 4-0 il Bayern nell'andata dei quarti dell'edizione 1972-73. Un match ricco di campioni, emozioni e grandi giocate, che penalizza eccessivamente i tedeschi nel risultato. Fino al gol del vantaggio di Haan all'8' della ripresa dopo una “papera” del portiere Maier, infatti, il Bayern aveva infatti tenuto egregiamente il campo. Anzi: erano stati forse Beckenbauer e compagni a far vedere le cose migliori. Dopo quel gol cambia tutto: il Bayern perde fiducia e certezze, l'Ajax sviluppa con maggiore convinzione il proprio calcio fatto di possesso palla e aggressività sistematica e in una ventina di minuti scarsi trova altri tre reti. Il ritorno a Monaco, 2-1 per il Bayern, servirà solo per le statistiche.


Ajax: Stuy - Suurbier, Blankenburg, Schilcher, Krol - Neeskens, Haan - Rep, Muhren, Keizer - Cruyff.
Bayern Monaco: Maier - Schwarzenbeck, Beckenbauer, Roth, Hansen - Breitner - Durnberger, Hoeness, Zobel - Muller, Hoffmann.

Beckenbauer e Cruijff si stringono la mano prima del via
[http://calcio.fanpage.it]
Primo tempo
4' cross da destra di Muhren, tentativo al volo di Haan deviato, palla fuori di poco.
10' Beckenbauer innesca Hoeness, accelerazione a sinistra, cross pericoloso, Stuy anticipa il tapin di Zobel. Il Bayern finora sta tenendo testa ai campioni d'Europa.
12' spunto imperioso di Beckenbauer, che salta due uomini e poi dal limite cerca l'angolo basso, palla fuori di un metro.
21' cross di Hoeness da sinistra a campanile, Stuy allontana di pugno anticipando Muller, tentativo in corsa di Hoffmann dentro l'area, palla alle stelle. Meglio il Bayern in questo avvio.
25' Hoffmann lancia Roth in contropiede, diagonale in corsa, para Stuy.
27' fantastica azione quasi tutta di prima del Bayern Monaco, che in pochi secondi passa da un'area all'altra. Toccano il pallone in sequenza Muller, Hoeness, Zobel, Breitner, che semina Neeskens e serve Hoeness, da questi ancora a Zobel; il centrocampista tedesco entra in area sul lato destro e mette nell'area piccola, provvidenziale salvataggio di Schilcher.
28' da Beckenbauer a Muller, tocco geniale per Hoffmann, altra conclusione dentro l'area, palla alta di poco. Solo il Bayern in campo, Ajax sorpreso dall'atteggiamento veemente e potente dei tedeschi.
30' azione insistita di Zobel, che giunge al limite e calcia di destro, pallone sul fondo non di molto.
32' finalmente ecco l'Ajax: azione insistita nell'area bavarese, Muhren di testa prolunga per Keizer, che sempre di testa manda alto da buona posizione.
34' lancio di Cruyff dalla trequarti, Beckenbauer stavolta non è irreprensibile, conclusione improvvisa di Neeskens, palla alta di pochissimo. Stanno crescendo adesso gli olandesi.
I giocatori del Bayern inseguono vanamente gli olandesi
[http://storiedicalcio.altervista.org]
37' Cruyff per Haan, tiro da lontano, Maier blocca.
39' Schilcher a destra per Blankenburg, tiro-cross insidioso, Maier si fa colpevolmente superare dal pallone, Roth interviene in scivolata e salva sulla linea.
44' triangolo volante Krol-Cruyff-Krol, conclusione di esterno dal limite, Maier vola e riesce a deviare sul palo. Da una decina di minuti l'inerzia del match è cambiata ed è favorevole all'Ajax.

Secondo tempo
1' subito Ajax pericoloso: percussione centrale di Haan, murato da Maier in corner.
4' clamorosa occasione per il Bayern: Beckenbauer d'esterno lancia Durnberger sulla destra, cross sul secondo palo, sponda di petto di Zobel per Hoffmann che è solo nell'area piccola, ma si coordina malissimo e spara alto.
5' ribaltamento di fronte e chance per l'Ajax: tiro alto di Keizer dopo uno spunto di Cruyff a sinistra. Partita bellissima.
8' GOL AJAX Papera pazzesca di Maier stile Kahn con Ronaldo nella finale del Mondiale 2002. Tiro di Schilcher da fuori, il portiere tedesco respinge in modo goffissimo sui piedi di Haan, che non ha problemi a mettere dentro in tapin.
9' il Bayern prova subito a reagire. Durnberger suggerisce per Hoffmann, che avanza sulla destra e calcia sul primo palo, Stuy neutralizza in due tempi.
18' possesso palla prolungato dell'Ajax, che ora ha addormentato un po' i ritmi, Muhren ci prova da fuori, Maier c'è.
23' GOL AJAX Rimessa laterale di Rep da destra, Schilcher mette in mezzo, Breitner allontana di testa, conclusione al volo di Muhren e palla nel “sette”, imparabile.
25' GOL AJAX Corner di Cruyff da sinistra, colpo di testa di Haan che infila l'angolino, anticipando Beckenbauer e l'uscita di un Maier ancora incerto.
29' tentativo di Neeskens da lontano, Maier blocca con qualche affanno in due tempi.
40' discesa di Cruyff, palla centrale per Haan, tiro in corsa un po' fiacco, Maier neutralizza.
42' Cruyff per Haan, altro missile rasoterra da fuori, pallone fuori di un metro.
44' GOL AJAX Cross da sinistra di Krol, Cruyff svetta in area tra Beckenbauer e Zobel e infila l'angolino, Maier non può nulla.

Colpo di testa di Cruijff per il 4-0
[http://storiedicalcio.altervista.org]
LE PAGELLE AJAX
IL MIGLIORE HAAN 8: timbra una doppietta pesantissima, aprendo le danze con un tapin sottoporta dopo la svista di Maier e realizzando il 3-0 con un preciso colpo di testa. Si fa vedere al tiro in altre occasioni. Corre ovunque, lottando su ogni pallone. Non un fine dicitore, ma un centrocampista tutto fosforo e attributi che trova una serata magica, forse la migliore della sua carriera.
Krol 7,5: giganteggia in difesa, dove gioca sempre a testa alta e concede pochissimo agli avanti bavaresi sia in fascia sia quando si accentra. Molto efficace anche quando sale, colpisce un palo da lontano con un tiro a effetto e pesca Cruyff con un cross meraviglioso per il 4-0 finale.
Cruyff 7,5: dopo una mezz'ora un po' in sordina, si accende e inizia a seminare il panico. Va a strappi, ma fa malissimo: serve l'assist del 3-0, chiude i conti con la zuccata che vale il poker, fa ammattire il marcatore diretto Roth con la sua proverbiale e devastante velocità.
Muhren 7: realizza una rete meravigliosa, da raccontare ai nipotini, con una conclusione al volo dal limite che non dà scampo a Maier. Si conferma un giocatore utilissimo, un attaccante bravo a interpretare entrambe le fasi di gioco e dare manforte dove più occorre.
Neeskens 6,5: dopo un primo tempo sottotono, in cui soffre il dinamismo dei centrocampisti tedeschi, sale di colpi nella ripresa, sfruttando le amnesie del Bayern e cavalcando l'impetuosa crescita dei suoi. Sempre prezioso nel dirigere il traffico, sfiora anche il gol dopo uno spunto in contropiede.

LE PAGELLE BAYERN MONACO
IL MIGLIORE BREITNER 6: diventa il migliore... per esclusione. Nel primo tempo gioca a un livello straordinario, insieme a Beckenbauer domina sulla partita dall'alto di un dinamismo e una sagacia tattica con pochi eguali al mondo. Lo fa oltretutto da regista difensivo, a conferma del fatto sa interpretare al meglio più ruoli e non solo quello naturale di terzino sinistro. Nella ripresa, perde metri, certezze e qualche pallone di troppo. Ma almeno non commette errori evidenti.
Beckenbauer 5,5: nei primi 45 minuti è il migliore in campo; per oltre un'ora è il migliore del Bayern, nonostante un paio di amnesie difensive. Poi va in difficoltà anche lui: viene bruciato da Haan in occasione del 3-0 e da Cruyff sul 4-0.
Muller 5: non stava bene e si vede. Nessun tiro in porta, un solo guizzo degno di nota quando offre di tacco uno splendido pallone a Hoffmann, poi sparisce dai radar, disinnescato dalla difesa olandese.
Hoffmann 4,5: avrebbe almeno tre potenziali occasioni per segnare, ma non inquadra mai la porta e quando lo fa, sono telefonate al portiere più che tiri pericolosi. Tecnicamente non sembra poi un asso. Sciagurato.
Maier 4: probabilmente la peggior partita della sua carriera. La “papera” con cui regala ad Haan la palla dell'1-0 è da “Mai dire gol”. Esce a vuoto anche sul 3-0 e anche in altre occasioni appare tutto fuorché sicuro. Una serata da incubo.
Niccolò Mello




Il commento sul match di STEFANO RAVAGLIA



Nessun commento:

Posta un commento