venerdì 16 febbraio 2018

1976 Semifinali ritorno: Bayern Monaco-Real Madrid 2-0

L'esultanza dei giocatori tedeschi [www.youtube.com]
Grazie a una prestazione straordinaria, fatta di intensità, forza e tecnica, il Bayern schianta il Real e si qualifica per la sua terza finale consecutiva di Coppa Campioni. Non c'è davvero storia all'Olympiastadion: i bavaresi dominano, costruiscono un mare di occasioni e il risultato finale è persino troppo risicato per quanto visto in campo. Monumentali, in particolari, Beckenbauer e Gerd Muller, un asse portante di levatura assoluta che ha davvero pochi eguali nella storia.


Bayern Monaco: Maier - Hansen, Beckenbauer, Schwarzenbeck, Horsmann - Durnberger, Roth, Kapellmann - Rummenigge, Muller, Hoeness.
Real Madrid: Angel - Sol, Benito, Del Bosque, Camacho - Pirri, Netzer, Breitner - Amancio, Santillana (st 20' Uria), Guerini.

Primo tempo
7' il primo squillo è del Real Madrid: fuga di Amancio sulla destra, cross a centro area, zampata di Santillana, volo plastico di Maier che alza in corner.
9' GOL BAYERN MONACO Beckenbauer avanza e serve Durnberger, che brucia Breitner e serve al limite dell'area Muller, staffilata di sinistro e pallone imparabile nel “sette”.
Gol di Muller [http://www.historical-lineups.com]
17' triangolo in velocità tra Muller e Kapellmann, lancio di quest'ultimo in area per Hoeness, tiro in corsa alto dopo un liscio di Sol.
25' Roth vince un contrasto e scarica un destro potente da fuori, palla sul fondo non di molto.
26' fallo di mano di Camacho in area, i giocatori del Bayern invocano il rigore, ma l'arbitro lascia correre.
28' altra splendida azione in verticale dei tedeschi. Da Beckenbauer a Roth, palla in area per Muller, che stoppa e calcia di prima intenzione, mandando però alto.
29' tentativo di Durnberger da fuori, palla a lato di un metro. C'è solo il Bayern in campo, Real ammutolito.
32' GOL BAYERN MONACO Kapellmann serve al limite Muller, l'attaccante del Bayern si gira, carica il sinistro e infila l'angolino basso con un colpo di biliardo.
36' punizione per il Real, che torna a farsi vivo in attacco: batte Pirri a giro, palla a lato di poco.
37' triangolo volante Rummenigge-Muller-Rummenigge, conclusione da fuori a lato non di molto. Applausi a scena aperta del pubblico dell'Olympiastadion per il Bayern.
43' Breitner innesca Santillana, conclusione violenta dal limite, Maier c'è.

Secondo tempo
6' lancio di Netzer per Santillana, che entra in area e calcia sull'uscita di Maier: traversa. L'arbitro aveva però fermato il gioco per un fuorigioco dell'attaccante spagnolo.
10' da Schwarzenbeck a Muller in area, diagonale sul palo lontano, palla fuori di poco. L'attaccante tedesco è assolutamente immancabile per i difensori del Real.
12' punizione per il Bayern a centrocampo. Rummenigge tocca per Hansen, traversone in area, Benito rinvia male di testa, missile immediato di Muller, Angel blocca in due tempi.
17' splendido pallone in verticale di Beckenbauer sulla sinistra per Hoeness, che entra in area e fa partire un destro rasoterra potente: palo esterno.
18' un'altra ripartenza fulminea dei tedeschi: Muller apre a sinistra per Hoeness, palla in mezzo all'area piccola per Kapellmann, uscita provvidenziale di Angel, che anticipa il tapin del centrocampista bavarese. Secondo tempo come il primo: è un monologo della squadra di Cramer.
20' gol annullato a Guerini per fuorigioco. Dubbio, questa volta. Inutili proteste dei giocatori spagnoli.
30' lunga azione manovrata del Bayern: da Rummenigge a Durnberger, quindi a Muller, assist per Roth, sventola di prima intenzione, palla sul fondo.
34' corner per il Real Madrid da sinistra: Breitner crossa in mezzo, Maier esce a vuoto, Schwarzenbeck spazza quasi sulla linea.
36' cannonata di Roth appena dentro l'area, Angel si getta a sinistra e neutralizza.
39' altra azione personale di Roth, conclusa con un tiro respinto da Angel con qualche affanno.
45' espulso Amancio per aver calciato via il pallone a gioco fermo. Il Real chiude in dieci un match stregato.

Franz Beckenbauer, migliore in campo [http://www.gonews.it]
LE PAGELLE BAYERN MONACO
IL MIGLIORE BECKENBAUER 8: Muller segna due reti incredibili, vero, ma stavolta premiamo lui. La sua partita rasenta la perfezione. Commette un unico, veniale, errore al 28' della ripresa, quando un suo lancio dalle retrovie si perde nel vuoto. Tocca una quantità industriale di palloni, sale per dirigere il gioco in mezzo al campo, avvia l'azione del primo gol e in difesa conferma di possedere un tempismo e un senso della posizione regali. Il tutto permeato dalla solita incredibile naturalezza, nei tocchi e nelle movenze.
Muller 8: piazza una sassata incredibile dal limite e apre le danze per l'1-0, raddoppia con la solita imbucata precisa al millimetro, partecipa a diverse azioni d'attacco e tramortisce i difensori del Real. Determinante come sempre nei successi del Bayern.
Roth 7: una spina nel fianco della difesa merengue, non si risparmia mai, si inserisce con profitto nell'area avversaria e va vicino alla marcatura personale.
Kapellmann 7: altro stantuffo inesauribile, serve Muller per il 2-0 e crea numerosi pericoli. Pecorre chilometri mettendoci sempre qualità.
Rummenigge 6,5: non sembra ancora un giocatore molto centrale negli schemi del Bayern, però fa anche lui il suo dovere impegnandosi nei ripiegamenti difensivi e crescendo in avanti con il passare dei minuti.

LE PAGELLE REAL MADRID
IL MIGLIORE PIRRI 6: ha il merito di non mollare e di non commettere errori evidenti, sfiora il gol su punizione. Uno dei pochi squilli in un match tutto in salita per i Blancos di Spagna.
Santillana 6: fino a quando è in campo, prova a rendersi pericoloso, anche se la difesa tedesca chiude bene tutti i varchi.
Netzer 5,5: un paio di buoni palloni in verticale, tenta di mettere ordine nel gioco, ma alla fine perde il duello contro il maggior dinamismo dei centrocampisti bavaresi.
Breitner 5: raramente visto così in difficoltà. Fischiato dai suoi ex tifosi, fatica a trovare la giusta posizione e soffre sia in difesa sia quando sale per dare manforte al centrocampo.
Amancio 5: si accende di rado, stretto nella morsa della difesa tedesca. Nervoso e poco incisivo, guadagna anzitempo la strada degli spogliatoi con un rosso al 90'.
Niccolò Mello

I gol di Muller al Real

Nessun commento:

Posta un commento